Lebbra delle Olive, “forse” rinvenuto un clone resistente.

Se consideriamo che nella zona di Gioia Tauro e nelle zone olivicole del Vibonese è molto diffuso il cultivar Ottobratica, questa notizia se confermata, sarà accolta con grande ottimismo. 

Da oltre 10 anni queste piante hanno subito inesorabilmente la malattia della Lebbra, compromettendo il raccolto e la qualità del prodotto, cosicchè gli agricoltori scoraggiati, hanno impiantato nuovi cultivar resistenti alla Lebbra.

IL clone resistente, denominato “Ottobratica Calipa” è stato individuato dal Centro di divulgazione dell’ Agenzia regionale per lo sviluppo e i servizi in agricoltura ( Arssa) di Gioia Tauro, le piante ottenute, soggette alla ricerca, sono entrate in produzione presentando un’ottima resistenza alla Lebbra, rispetto alle varietà tradizionali.

L’Arssa in collaborazione con la Facoltà di Agraria  dell’università di Reggio Calabria, provvederà a redigere l'analisi sulla ricerca scientifica, su quanto è stato monitorato fino ad oggi.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento