Sequestrati 100 quintali di olio di sansa spacciato per olio extravergine di oliva

olio-nuovoIn provincia di Latina la Guardia di Finanza ha sequestrato cento quintali di olio di sansa etichettato come olio extravergine di oliva prodotto in Italia.

Il prodotto era già pronto per essere venduto sul mercato internazionale, il titolare, di una società nel comune di Priverno (Provincia di Latina, Regione Lazio), è stato denunciato per frode nell'esercizio del commercio e il falso olio extravergine è stato posto sotto sequestro.
L’inchiesta della Guardia di Finanza che era iniziata con controlli su tutte le attività che vendono olio extravergine all’estero, a portato gli agenti anche presso la società di Priverno che da controlli e analisi su alcuni campioni, ha subito confermato che si trattava in realtà di olio di sansa. Confermata l'irregolarità del prodotto e informata la procura della Repubblica di Latina,  tutta la partita è stata sottoposta a sequestro con il conseguente deferimento dei tre rappresentanti della società.
Uno dei responsabili della società si è difeso sostenendo che avevano "sbagliato a etichettare il prodotto".

Fonti:
roma.repubblica.it
notizie.virgilio.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento