Aiuto Accoppiato 2019 per l’Italia

Anche quest'anno bisogna effettuare almeno una operazione di molitura delle olive per la campagna olearia 2019/2020 con conseguente registrazione al Registro Telematico SIAN entro il termine dei 6 giorni, altrimenti non sarà pagato l'aiuto accoppiato.

Mentre gli olivicoltori che praticano l'Agricoltura Biologica hanno l'obbligo di commercializzazione dell'olio di oliva prodotto almeno il 35% della produzione standard.

Il Decreto ministeriale n. 7839 del 9 agosto 2018 ha modificato le percentuali del plafond dei pagamenti diretti a partire dal 1° gennaio 2019, in particolare:

Con il nuovo decreto si avrà un aumento dello 0,92% del massimale nazionale annuo da destinare al sostegno accoppiato che passa dal 12% al 12,92%, conseguentemente decresce il pagamento di base che passa dal 57% al 56,08% , con una riduzione di quasi 34 milioni di euro che serve per finanziare l'aumento del pagamento accoppiato.

Il sostegno accoppiato per l’Italia passa da importo di 456 milioni per l'anno 2018 a 490 milioni di euro per l'anno 2019, con un aumento di 34 milioni di euro.

Gli effetti del Decreto ministeriale n. 7839 non impattano solo i pagamenti accoppiati, ma anche sul pagamento di base e sui titoli.

Agea, per l'anno 2019 dovrà procedere alla comunicazione del nuovo valore dei titoli a tutti gli olivicoltori.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento