Frantoio Ipogeo “ex Marulli” di Tuglie

  • frantoio-ipogeo-ex-marulli-tuglie

Luogo Categoria: Museo / Frantoio IpogeoLuogo Tag: ex Marulli di Tuglie e il Frantoio Ipogeo

Profilo
Profilo
Foto
Video
Mappa
Recensioni
Inserzione correlati
  • Risale alla fine del secolo XVII l’antico Frantoio Ipogeo annesso al Museo della Radio di Tuglie. Dopo un lungo periodo di attività, è rimasto chiuso ed abbandonato dal 1978 in poi. Il frantoio detto “della Croce” sin dai primi anni del secolo XX, apparteneva alla sig.ra Filomena Vergine. Passato in proprietà a Donato Marulli (1942), con atto del 18 luglio 1989 fu acquistato dal Comune di Tuglie per realizzare uno spazio attrezzato a verde. In seguito l’Amministrazione comunale, dopo avere eseguito i lavori di recupero del vecchio frantoio ipogeo, ha ristrutturato il complesso edilizio sovrastante destinato al Museo della Radio.

    L’unicità del Frantoio Ipogeo “ex Marulli” di Tuglie sta nella possibilità, per il visitatore, di individuare le varie fasi di estrazione dell’olio, dal torchio alla calabrese, introdotto in Terra d’Otranto nel XVII secolo, fino alle presse idrauliche del ‘900.

    Oggi il Frantoio diventa “spazio dell’incontro” in cui i visitatori hanno la possibilità di usufruire di coinvolgenti laboratori esperienziali e multisensoriali.

    Il processo produttivo del frantoio iniziò tra la fine del secolo XVII e il primo quarto del secolo XVIII e si concluse intorno al 1957 circa. Il progetto di restauro ha previsto la ricostruzione di torchi in legno, su modelli originali e lungo i solchi lasciati nella roccia da quelli andati distrutti, e l’allestimento di un percorso di visita facilmente fruibile gr

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Lascia una Recensione