di passaggio nel nord barese

Qualunque argomento in tema oleario diverso dalle altre discussioni

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

freccia
Messaggi: 907
Iscritto il: ven gen 25, 2013 7:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda freccia » gio gen 09, 2014 4:0 1 pm

Certo Michele
chi potrebbe essere interessato a queste idee megalomani
quello che loro fanno in un giorno noi non lo facciamo neanche
in tutta la campagna, quindi è inutile sognare, quando io peril lavoro che ho fatto non ho sporcato
il secondo decanter,avendo una capacita' lavorativa di oltre 40 ql/h, figurati se mi possono interessare
questi impianti, se incominciamo a ragionare in termini piu' poveri allora si :mrgreen:
monostatico
Messaggi: 1231
Iscritto il: dom gen 27, 2013 10:0 1 am

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda monostatico » gio gen 09, 2014 4:0 1 pm

f.lli bologna snc ha scritto:Certo Michele
chi potrebbe essere interessato a queste idee megalomani
quello che loro fanno in un giorno noi non lo facciamo neanche
in tutta la campagna, quindi è inutile sognare, quando io peril lavoro che ho fatto non ho sporcato
il secondo decanter,avendo una capacita' lavorativa di oltre 40 ql/h, figurati se mi possono interessare
questi impianti, se incominciamo a ragionare in termini piu' poveri allora si :mrgreen:
Salvatore, ma per noi è come quello che gioca a calcio
che vede la squadra di serie A

secondo me abbiamo sempre qualcosa da imparare
e poi la curiosità...io devo andare a vedere sto frantoio
locorriere
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » lun feb 02, 2015 1:0 1 pm

gion73 ha scritto:Ho contato le linee di quel frantoio nella foto ne vedo 16, ma se poi sono 19 vorra dire che totalmente in ogni secondo si lavorano 80 kg. di olive.
Cioè in 24 ore la bellezza di 68.000 q.li di olive.
POTEVO FARMI SFUGGIRE QUESTA DISCUSSIONE?

TONNELLATE

Mi sono messo a guardare i dati del frantoio, impressionante le cifre che ho dedotto, quasi incredibili.
Leggevo la produzione italiana di olio in 400.000 Tonnellate annua di cui il 90% prodotto Puglia Calabria Campania Sicilia ,e questo del 90% lo sapevo
L'incredibile sono i dati ad esempio del frantoio nominato , correggimi
150Ql ora cadauno x 19=2.850ql di olive ora x24 ore=68.400 ql olive molite nelle 24 ore,x15% olio=10.260ql olio nelle 24 0re x 30 giorni=307.800 ql olio al mese se molisce tre mesi x3= 1.000.000 ql un milione di quintali in tre mesi di olio prodotto 1.000.000 di quintali di olio ovvero 100.000 tonnellate di olio prodotto in tre mesi senza interruzioni
Ma se la produzione annua delle tre regioni nominate prima sono di circa
360.000 tonnellate di olio , questo frantoio in tre mesi ne fa ben 100.000tn significa altri delle quattro regioni producono ancora 260.000 tonnellate olio , ce ne saranno altri delle stesse grandezze da voi,
Pensa, quel frantoio in tre mesi farebbe un quarto della produzione di olio italiana. Incredibile.
Ora capisco quando dicevate che neppure so cosa dico quando parlo
I conteggio sopra fatti sono giusti oppure sbaglio i punti e gli zeri
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » lun feb 02, 2015 1:0 1 pm

monostatico ha scritto:è vero

ogni frantoiano avrebbe l'obbligo morale di andare almeno
una volta a vedere la realtà pugliese

sarebbe interessante anche visitare la Spagna
che ne dici di organizzare un Frantoio Tour

Spagna Puglia?????
Mi metto in nota da ora, mi piacerebbe essere della vostra compagnia in quella gita, GIULIANO FRANTOIANO farei scrivere sulla targhetta Pass da mettere al collo.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » lun feb 02, 2015 1:0 1 pm

marcomdd ha scritto:
agriflorio ha scritto:da Andria a Jaen ?
Io non lho visto ma pare ci sia un frantoio con 19 linee continue in parallelo!!!
Quando sono stato in Puglia ho comunque visitato frantoi molto interessanti tra cui uno con 4 linee continue alfa laval e due tradizionali. Un altro con Megala 850 senza separatori, caricavano con la ruspa, centinaia di quintali di olive ammassate in terra. E poi la ciliegina sulla torta..... il frantoio di Giovanni
Già,il frantoio di Giovanni, ma è visibile su Youtube il tuo frantoio?
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » lun feb 02, 2015 1:0 1 pm

agriflorio ha scritto:sulla ss. 98 tra Corato, Andria, Canosa, pur essendo sabato 4 gennaio è un traffico impressionante di rimorchi e camion carichi di olive nonchè trattori, scuotitori per la raccolta.
interi oliveti (coratina) da raccogliere e talmente carichi che si vedono più olive che foglie.credo che la pianta media porti almeno 80 kg.
i frantoi si susseguono l'uno dopo l'altro, tutti i piazzali sono ricoperti di mucchi di olive.
****************************************************************
Però! quei mucchi di olive è un bene o un male?




oltrepasso il primo, secondo, terzo, quarto, poi non resisto ed entro nel piazzale del quinto, a caso.proprietari davvero molto gentili.
trovo impianto tradizionale AAmenduni con macina e 5 o 6 presse non ricordo bene.
a fianco impianto continuo pure Amenduni con un gigantesco decanter Taurus da 50 q.liora gramole tipo iberia alte 5-6 metri.
davvero impressionante. avevo sentito, ma non non conoscevo da vicino queste realtà pugliesi.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » lun feb 02, 2015 2:0 1 pm

gion73 ha scritto:Depurazione, penso che sia ora di cominciarne a parlare perchè credo che fra un po di tempo cambierà qualcosa.
A breve andrò a visitare un frantoio che ha adottato un impianto di trattamento acque voglio capirci meglio.

Se cambiano le normative saremo tagliati tutti fuori. E non credo che la soluzione per l'ambiente sia il patè!!!

guardatevi questo scempio cosa vi sembra?

http://www.google.it/imgres?um=1&sa=N&b ... =160&ty=77
marcomdd ha scritto:Cosa farebbero con le acque?
Se tutti questi scarti non contengono prodotti sintetici o chimici, dovrebbe essere tutto degradabile naturalmente e magari concima anche la terra, certo non è bello da vedersi ma poi sparisce senza danni ambientali, o non è così!
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda gion73 » mar feb 03, 2015 10:0 1 am

Anche se la domanda sembrava averla fatta agriflorio, che non si sente più.
Giuliano o posti bene o non postare proprio e non ti allarmare nemmeno! :mrgreen: La raccolta in Puglia è super veloce per non perdere soldi e qualità e viene fatta con scuotitori ad ombrello che scaricano direttamente su piccoli rimorchi che fanno da spola ai camion. I camion arrivati nei grossi frantoi scaricano dopo aver pesato il contenuto nei piazzali e poi via di seguito a caricare di nuovo.
Altri metodi sono peggiorativi per i tempi di lavorazione: il camion perderebbe tempo in campagna durante il carico che al frantoio durante lo scarico.
Quel mucchio di olive dopo un'oretta è stato sostituito da un altro tanto un carico va intorno ai 150 q.li una decanter grosso fa tranquillamente 100 q.li ora immaginate poi un frantoio come quello dove il nostro amico ci vuole portare.
GIULIANO LODOLA ha scritto:
agriflorio ha scritto:sulla ss. 98 tra Corato, Andria, Canosa, pur essendo sabato 4 gennaio è un traffico impressionante di rimorchi e camion carichi di olive nonchè trattori, scuotitori per la raccolta.
interi oliveti (coratina) da raccogliere e talmente carichi che si vedono più olive che foglie.credo che la pianta media porti almeno 80 kg.
i frantoi si susseguono l'uno dopo l'altro, tutti i piazzali sono ricoperti di mucchi di olive.
****************************************************************
Però! quei mucchi di olive è un bene o un male?




oltrepasso il primo, secondo, terzo, quarto, poi non resisto ed entro nel piazzale del quinto, a caso.proprietari davvero molto gentili.
trovo impianto tradizionale AAmenduni con macina e 5 o 6 presse non ricordo bene.
a fianco impianto continuo pure Amenduni con un gigantesco decanter Taurus da 50 q.liora gramole tipo iberia alte 5-6 metri.
davvero impressionante. avevo sentito, ma non non conoscevo da vicino queste realtà pugliesi.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mar feb 03, 2015 10:0 1 am

gion73 ha scritto:Anche se la domanda sembrava averla fatta agriflorio, che non si sente più.
Giuliano o posti bene o non postare proprio e non ti allarmare nemmeno! :mrgreen: La raccolta in Puglia è super veloce per non perdere soldi e qualità e viene fatta con scuotitori ad ombrello che scaricano direttamente su piccoli rimorchi che fanno da spola ai camion. I camion arrivati nei grossi frantoi scaricano dopo aver pesato il contenuto nei piazzali e poi via di seguito a caricare di nuovo.
Altri metodi sono peggiorativi per i tempi di lavorazione: il camion perderebbe tempo in campagna durante il carico che al frantoio durante lo scarico.
Quel mucchio di olive dopo un'oretta è stato sostituito da un altro tanto un carico va intorno ai 150 q.li una decanter grosso fa tranquillamente 100 q.li ora immaginate poi un frantoio come quello dove il nostro amico ci vuole portare.
GIULIANO LODOLA ha scritto:
agriflorio ha scritto:sulla ss. 98 tra Corato, Andria, Canosa, pur essendo sabato 4 gennaio è un traffico impressionante di rimorchi e camion carichi di olive nonchè trattori, scuotitori per la raccolta.
interi oliveti (coratina) da raccogliere e talmente carichi che si vedono più olive che foglie.credo che la pianta media porti almeno 80 kg.
i frantoi si susseguono l'uno dopo l'altro, tutti i piazzali sono ricoperti di mucchi di olive.
****************************************************************
Però! quei mucchi di olive è un bene o un male?




oltrepasso il primo, secondo, terzo, quarto, poi non resisto ed entro nel piazzale del quinto, a caso.proprietari davvero molto gentili.
trovo impianto tradizionale AAmenduni con macina e 5 o 6 presse non ricordo bene.
a fianco impianto continuo pure Amenduni con un gigantesco decanter Taurus da 50 q.liora gramole tipo iberia alte 5-6 metri.
davvero impressionante. avevo sentito, ma non non conoscevo da vicino queste realtà pugliesi.
Giusto, pensavo anch'io alla velocità di consumare il mucchio in pochi minuti, la mia domanda in bene o in male era riferita alle olive che sia nel carico 150 Ql camion che nello scarico e mucchio, si potevano schiacciare ma credo questo sarebbe un difetto e problema soltanto se poi il mucchio stesse mucchio per tutto il giorno o più, dando origine a eventuali fermentazioni non volute, ma se anche le olive fossero in parte schiacciate, la velocità di essere molite, non da origine ad alcuno problema di fermentazione o irrancimento, hai pienamente ragione.
Certo è impressionante anche soltanto pensarlo un complesso come quello descritto come più grande frantoio europeo, non sono capace di poter immaginare un frantoio che frange in un'ora 19 autocarri carichi con 150 Quintali di olive cadauno.
E poi penso che al mio paese c'è il frantoio che ha la massima capacità di 20 quintali ora, e mi sembrava già molto.
Solo per dare i numeri come i matti, ma quanto può essere costato un complesso del genere chiavi in mano.
Altra curiosità, quanti Kilowatt devono avere a disposizione all'entrata della loro cabina elettrica.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 925
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: di passaggio nel nord barese

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mar feb 03, 2015 10:0 1 am

[quote="gion73"]Anche se la domanda sembrava averla fatta agriflorio, che non si sente più.
Giuliano o posti bene o non postare proprio e non ti allarmare nemmeno!
***********************************************************************************
O posti bene oppure........................................ fammi capire dove ho sbagliato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti