AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPESSA

Qualunque argomento in tema oleario diverso dalle altre discussioni

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda gion73 » gio dic 11, 2014 10:0 1 am

Giuliano, mi hai fatto commuovere. Però non credere che fra i più assidui del Forum ci sia chissà quale grosso rapporto di amicizia.
Siamo soltanto conoscenti di tastiera.
Per Esempio in quattro anni che frequento il forum:
Salvatore che lo stimo tantissimo, non conosco nemmeno la sua voce e ci siamo scambiati 2 email l'anno scorso;
con Michele (monostatico), idem lo stimo tantissimo , ma qualche email e due telefonate;
poi chi c'è? ah Marco stessa cosa con la differenza però che ci siamo incontrati, ma anche qui non più di qualche email e 6/7 telefonate,( Marco potrà confermare) .

Quindi questo forum non nasce per fare amicizia, ma è uno strumento per imparare e migliorare gli impianti, la produzione, idee, che altri non hanno avuto. Ovviamente ha funzionato da deterrente (non per volere nostro) per chi voleva spendere i risparmi di una vita per aprirsi il frantoio, o per chi come te crede di riuscire a capire leggendo il gusto dell'olio senza aver mai fatto un corso di assaggio.
Se vuoi imparare la prima cosa è fare corsi di assaggio, stai tranquillo che capiresti di più di quello che vuoi scoprire qui, è come se il capo panel vi guidasse nei gusti e vi facesse notare cose che voi non riuscite a percepire.
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda gion73 » gio dic 11, 2014 1:0 1 pm

Vedi perché è difficile parlare? forse qualcuno ha un interesse maggiore rispetto altri a partecipare a expo 2015?

E non dirmi come mai sugli scaffali non c'è quello che vorresti che ci fosse, perché siamo noi di giù che in primis le vogliamo, ma stai tranquillo che non è solo questo.


http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/ ... i-no768611


GIULIANO LODOLA ha scritto:
f.lli bologna snc ha scritto:Che fine ha fatto il mio amico Giuliano??
Non è rimasta piu' trippa per i gatti?? :lol: :lol:
Ciao Salvatore, nella tua spontaneità hai detto una parola molto vera, """il tuo amico Giuliano""" sai Salvatore che per me l'amicizia è uguale alla tua? sono nato a Carrara ma sono meridionale e Siciliano per scelta,come te, voi sapete cosa è l'amicizia vera, lo stesso è per me, conosco amicizia amore e odio, quando incontri una persona che dice non saper odiare, attento, questa persona non sa neppure amare, odio e amore sono come un serbatoio, vuoto e pieno, non capirai mai il pieno se non conosci anche il vuoto.
Magari potessi esserti utile, mi farei in quattro, ti ho telefonato ieri,ma rispondeva non esistente, ho preso il numero su internet cercando frantoio fratelli Bologna a Enna. forse è sbagliato, ma tu manda il numero su un messaggio privato se non vuoi sia leggibile a tutti, io ti ho scritto il mio liberamente che tutto il mondo possa leggerlo e chiamarmi, sia fisso che cellulare, magari leggesse il messaggio una bella fanciulla e chiamandomi sussurrasse, Giuliano vorrei conoscerti.
Sai salvatore, io sono sempre online nel forum sperando qualcuno scriva , ma nessuno è mai presente, ma perchè non dialogate tra voi frantoiani scambiandovi pareri e esperienze, è l'unione che irrobustisce, tenere per se stessi i risultati non farà che avvantaggiare spagnoli e altri briganti che sporcheranno il mondo dell'olio vero.
Oggi ho acquistato una bottiglia 500cl di olio , le ho prese in mano tutte sullo scaffale, poi tra molti prezzi e varie frasi piacevoli delle etichette, ho scelto per provare una bottiglia 500cl DOP toscana, pensa ero l'unica che riportava olive toscane e DOP, mi sono chiesto, ma perchè non trovo una bottiglia DOP Sicila oppure Puglia, leggendo il numero dei frantoi esistenti , Sicilia e Puglia hanno la metà di tutta italia.
Eppure con tutte le olive che avete, la metà della produzione nazionale, negli scaffali non esiste una bottiglia DOP vostra, l'avrei presa, a proposito del prezzo, da alcuni giorni sono il cogl* di turno, non voglio più olio sotto il prezzo che reputo soglia qualità, mi spiego, se fossi produttore di olio, non potrei vedere una mia bottiglia 500cl venduta sotto 10,00€ , sarà la mia regola, magari mi appioppano una porcheria spacciata per ottima in virtù del prezzo, ma non credendo ai miracoli, pagando il giusto spero trovare quasi tutto buono,
Oggi ho dovuto darvi ancora ragione quando dicevate ma che olio hai bevuto fino ora per trovarne uno che credo degli angeli, ho bevuto porcheria e non per colpa mia, io avrei pagato la qualità ma non esisteva,non per colpa mia, voi mi avete insegnato a vivere l'olio, sapessi che discussioni con chi tocca questo argomento, ne ho per tutti, quello che ho preso oggi è favoloso, l'ho preso al Lidl, un discount , tra tutti gli oli da 4 euro era l'unico da 10 euro, favoloso, magari mi hanno fregato, oggi ho fatto la Marocca, un pane di farina di grano e granoturco con olive intere dentro e 350cl di olio in un Chilo di farina, ho messo questo olio nuovo, incredibile il gusto del pane ottenuto, sicuramente ho preso un etto di peso.
Nel pomeriggio a merenda, sono come i bambini faccio merenda io e Coco il mio Cocorita, anche lui sulla mia spalla assaggia, ho fatto il pane in casa assieme al pane Marocca, ebbene alle 16 ho tre tre fette di questo pane appena fatto e l'ho irrorato di olio nuovo, ti assicuro è stato il più indovinato bicchiere di vino quello che ha accompagnato questo sapore di olive.
"""Non è rimasta piu' trippa per i gatti??""" Salvatore,io non mi arrendo ne mi tiro indietro, ma come posso intervenire aprendo discussioni se mi rimproverate che non è questo il posto per cercare affetto, non cerco affetto, io lo so dare , ma se scrivo e rifiutate il dialogo, non posso far altro che aspettare vostri scritti e rispondervi ma voi scrivete troppo poco e io scrivo troppo "tanto".
Ciao Salvatore, se mi mandi il tuo telefono , ti chiamo volentieri.
Giuliano.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda GIULIANO LODOLA » gio dic 11, 2014 2:0 1 pm

da gion73 » gio dic 11, 2014 1:0 1 pm
Vedi perché è difficile parlare? forse qualcuno ha un interesse maggiore rispetto altri a partecipare a expo 2015?
E non dirmi come mai sugli scaffali non c'è quello che vorresti che ci fosse, perché siamo noi di giù che in primis le vogliamo, ma stai tranquillo che non è solo questo.
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/ ... i-no768611
***
Ho letto l'url che hai messo sopra, incredibile quello che scrivo sia sui furti di olive che furti di olio , ma questi due prodotti sono " l'oro" di queste terre e quando un prodotto è prezioso lo rubano, quasi non ci si può credere ma vedo è realtà.

La cosa che però lascia inquieti è dell'italia il maggiore importatore di olio , qua siamo all'assurdo, siamo la nazione che potrebbe avere sulla bandiera lo stemma ramoscello di ulivo , tutto il Meridione che produce il meglio in olive e olio Extravergine e noi importiamo oliaccio dal mondo, chissà come se la ridono gli spagnoli vedendo le navi partire cariche della loro porcheria, magari al suono di " OLE'"
Io vorrei trovare negli scaffali le bottiglie di olio con la chiarezza della sua origine nell'etichetta, ma non con frasi strane e cervellotiche che confondono, no,
i giorni scorsi ho guardato nei miei giri, molti scaffali dell'olio, una moltitudine di marche prezzi e bottiglie differenti, ma perchè non ho trovato una bottiglia con scritto OLIO PUGLIESE oppure OLIO SICILIANO , fate l'olio per tutti quelli che poi lo spacciano per loro produzione, ma datelo direttamente a supermercati e negozi creandovi un canale di vendita, quando devo acquistare olio prendo in mano tutte le bottiglie e mi fermo non sapendo cosa altro fare a quelle con scritto tutto italiano 100% oppure con olive italiane, oppure DOP sperando sia vero, sarebbe già buono se DOP anche se non fosse vero del luogo, usassero frangere olive italiane oppure imbottigliare come del loro l'olio Meridionale che è ottimo, invece credo ci siano le corride all'interno delle bottiglie.
Siete i produttori di oltre il 50% dell'olio italiano, possibile non riuscite a creare un canale di vendita delle vostre bottiglie che tra l'altro contiene l'olio migliore?
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda GIULIANO LODOLA » gio dic 11, 2014 2:0 1 pm

gion73 ha scritto:Giuliano, mi hai fatto commuovere. Però non credere che fra i più assidui del Forum ci sia chissà quale grosso rapporto di amicizia.
Siamo soltanto conoscenti di tastiera.
***
Dicono l'amicizia riporti il sorriso anche dove l'amore ha lasciato una lacrima. Non c'è un luogo specifico in cui nasce una amicizia, l'amicizia è quel legame disinteressato che nasce dialogando e trovando il rispetto uno nell'altro, così nasce l'amicizia, anche senza conoscersi materialmente, quale veicolo migliore potrebbe esserci di un forum in cui tutti possono esprimersi sia su fatti di lavoro che nelle sensazioni personali, si deve soltanto dialogare e non precludere nessun argomento, poi l'amicizia viene da sola e spontanea, un tempo si fidanzavano a mezzo lettera, oggi dalla tastiera tutto è più semplice,



Per Esempio in quattro anni che frequento il forum:
Salvatore che lo stimo tantissimo, non conosco nemmeno la sua voce e ci siamo scambiati 2 email l'anno scorso;
con Michele (monostatico), idem lo stimo tantissimo , ma qualche email e due telefonate;
poi chi c'è? ah Marco stessa cosa con la differenza però che ci siamo incontrati, ma anche qui non più di qualche email e 6/7 telefonate,( Marco potrà confermare) .
Quindi questo forum non nasce per fare amicizia, ma è uno strumento per imparare e migliorare gli impianti, la produzione, idee, che altri non hanno avuto.
***
A me piace oltre scrivere anche parlare e quando sono in auto con il viva voce parlerei con il mondo , di qualunque cosa, gli argomenti nascono al momento.



Ovviamente ha funzionato da deterrente (non per volere nostro) per chi voleva spendere i risparmi di una vita per aprirsi il frantoio,
***
Chi oggi volesse questa avventura e aprire una attività qualunque sia , sarebbe soltanto un pazzo, poi aprire il frantoio suppone un'esperienza di una vita per fare bene questo mestiere, non si improvvisa.



o per chi come te crede di riuscire a capire leggendo il gusto dell'olio senza aver mai fatto un corso di assaggio.
Se vuoi imparare la prima cosa è fare corsi di assaggio, stai tranquillo che capiresti di più di quello che vuoi scoprire qui, è come se il capo panel vi guidasse nei gusti e vi facesse notare cose che voi non riuscite a percepire
***
Sui corsi da assaggiatori non mi trovi d'accordo, gli assaggiatori sapranno ripeterti tutto quello che è stato loro insegnato come vocabolario dell'olio, non puoi mandare un assaggiatore a comprare l'olio per te, ti porterà il meglio da manuale e quello che piace a lui, ma l'olio deve piacere ate che lo consumi. Come far scegliere la tua fidanzata ad un altro che se ne capisce di donne, lui su dieci sceglie quella dei suoi gusti, ma i tuoi gusti sono differenti e non coincidono con la sua scelta, altrimenti da manuale tutti avremmo stessa donna stessa auto stesse scarpe.
Per me l'assaggiatore dovrebbe limitarsi a dire i difetti dell'olio, difetti veri che lo rendono cattivo, i pregi tutti sappiamo conoscerli, l'olio buono e il vino buono sono quelli che ti piacciono.
Un giorno ero in un ristorante in cui il sommelier consigliava i vini da abbinare, naturalmente erano i vini che aveva studiato nei suoi corsi, solitamente il vino me lo scelgo da ignorante e prendo tra quella decina che so piacermi, scegli tu , gli dissi, e magari tutta la sua arte è stata messa a prova dandomi una bottiglia che non mi piaceva, ho preso altra bottiglia e questo signore insisteva a convincermi del perchè la mia scelta era sbagliata come abbinamento, l'ho bevuta contento lasciando quella consigliata ad altri, è buono quello che ti piace, la trippa a me non piace, mio babbo ne era ghiotto, amo molto il tartufo, mia cognata neppure l'odore vuole sentire.

.
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda gion73 » gio dic 11, 2014 3:0 1 pm

Giuliano cerca di scrivere messaggi più corti e postare meglio gli argomenti precedenti altrimenti per chi non segue in maniera assidua diventa impossibile leggere e capire.

Bene, canali di vendita? ti dico che ce ne sono un mare.

Il problema delle importazioni? assodato che la gente non ha capito come mai l'Italia che è il maggior consumatore di olio abbia l'esigenza di esportare il suo prodotto (buono) e l'obbligo di caricarsi di olio estero. (ma non stare a credere che non si tratti di politiche nazionali e comunitarie).
Quando è stata creata la CE si sono seduti al tavolo tanti politici e hanno deciso: tu cosa hai? L'Italia ha detto Il latte! e quanto ne produci? Poco (perché nessuno ha detto mai che avrebbero introdotto le quote latte) e allora vai con le multe.
Poi cosa hai? L'olio! e quanto ne produci? assai! (perché essendoci gli aiuti comunitari si era tentati a dichiarare mooooolto di più) bene allora sarai un paese esportatore di olio! ma erano quantità fittizie e oggi nonostante ne abbiamo a valanga siamo in un certo modo costretti a sottostare a patti consolidati di importazioni e esportazioni. (a prezzi bassi)
Bene tu sarai un paese con una vocazione agricola che sarà ampiamente sostenuta dai governi centrali e comunitari. (bugia)

In cambio, si prospettava già la moneta unica con cambi notevolmente a favore di quei poverini che sul piatto della bilancia non potevano mettere niente.

Comunque in tutto questo si sono i fantastici olii Toscani, Umbri e Liguri che non so dove siano gli alberi, pero pare che vendano olio in tutto il mondo.

E noi tutti poveri Italiani, in maniera indistinta tra nord e sud dobbiamo sottostare a normative comunitarie (oggi) che sono lo scandalo di un paese con una cultura produttiva unica in assoluto.
Comunque, se uno vuole consumare prodotto buono io dico lasciate gli scaffali, andate nel frantoio, chiedete di comperare l'olio appena prodotto.
E voi frantoiani organizzate corsi di assaggio, in modo che il produttore o il consumatore sappi cosa significa percepire o saper percepire toni di Vernice sintomo di passaggi fatti in raffineria, o toni di fruttato verde sintomo di olii prodotti da olive fresche e lavorate a dovere.

Se vogliamo premiare il prodotto buono non dobbiamo bastonare il frantoio.
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda gion73 » gio dic 11, 2014 3:0 1 pm

e cambia il titolo dell'argomento che suona di ridicolo
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda GIULIANO LODOLA » gio dic 11, 2014 3:0 1 pm

E voi frantoiani organizzate corsi di assaggio, in modo che il produttore o il consumatore sappi cosa significa percepire o saper percepire toni di Vernice sintomo di passaggi fatti in raffineria, o toni di fruttato verde sintomo di olii prodotti da olive fresche e lavorate a dovere.
Se vogliamo premiare il prodotto buono non dobbiamo bastonare il frantoio.
gion73
***
Quello che hai scritto nel messaggio precedente è la pura e reale verità che dovrebbe far vergognare quegli incompetenti dei nostri politici,ma no possiamo soltanto subire.
Invece ho incollato l'ultima parte del tuo messaggio perchè è dettata dal buonsenso.
I frantoiani dovrebbero organizzare questi assaggi del loro olio, sicuramente quando assaggiato, acquisterebbero anche , ma chissà perchè non ci pensano, da qualche anno i concessionari auto aprono la domenica per le presentazioni dei modelli, perchè non fanno la stessa cosa i nostri frantoi , quello che dici tu è il veicolo per portare i consumatori dallo scaffale al frantoio, è fidelizzando i clienti che si progredisce, sono certo che se fermo mille persone del mio paese e chiedo loro dove è il frantoio , non lo sanno, tu mandali al frantoio, ma se il frantoiano mette sul quotidiano una quarto di pagina quando ci sono le pubblicazioni quasi omaggio perchè sponsorizzate dal comune o latro, per fare un giro ci andrebbero in molti, e quando assaggio quello buono ti rimane in mente come è accaduto a me, quando ci sono le varie fiere paesane potrebbero avere il loro stand gratuito per assaggi e lasciare il volantino che ricorda , mai visti.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda GIULIANO LODOLA » gio dic 11, 2014 3:0 1 pm

gion73 ha scritto:e cambia il titolo dell'argomento che suona di ridicolo
Vero, ridicolo, doveva servire per far dimenticare anche se per un solo attimo la mosca olearia, come vedi ho cancellato tutto ma il sito non mi fa cancellare altro, altrimenti non trovavi più neppure il titolo
freccia
Messaggi: 907
Iscritto il: ven gen 25, 2013 7:0 1 pm

Re: AMATE UN GATTO PIU' DI VOI STESSI? GAIA LA MIA PRINCIPES

Messaggioda freccia » gio dic 11, 2014 4:0 1 pm

Se la gente comune viene ad assaggiare l'olio al frantoio.....
sicuramente comprera'quello del supermercato, perche' ha
visto la pubblicita' in televisione.
dammi retta Giuliano la commercializzazione dell'olio non è cosa semplice,
almeno per chi lo produce
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: COMMERCIALIZZARE L'OLIO

Messaggioda gion73 » gio dic 11, 2014 4:0 1 pm

Vuoi attirare tanta gente?
Paga 1000 euro per uno stand, organizzati con i bigliettini da visita, riempi il tavolo di bottiglie, stai tranquillo che la gente passa annoiata ti guarda e non si ferma.
Nello stesso stand, condisci due vassoi di friselline con olio, arrivano a bizzeffe e finchè non hanno finito di mangiare non chiedere mai la parola perché è disumano parlare con la gente che ha la bocca piena, proprio per questo motivo il consumatore che conosce le regole del galateo prima di aver deglutito scappa.

Invece funzionano benissimo e con pochi soldi le cose caserecce, nelle vie del centro storico, nella propria azienda, dove non devi dare conto a nessuno, unisci tre o quattro aziende del posto, con musica dal vivo e con argomenti che non c'entrano niente con l'olio.

Vedi cosa hanno combinato da noi l'anno scorso dei bravissimi artisti.

https://www.youtube.com/watch?v=bgG18euIJUw

Credimi se vuoi vendere un prodotto lo devi prima sponsorizzare bene tra la tua gente, poi saranno loro i primi locomotori.

Per esempio chi investirà sull'iniziativa di Expo 2015 non è il piccolo privato come noi, ma sono grossi commercianti e grosse aziende che hanno tanta capacità di investire solo in immagine (perché oggi è l'immagine che conta, poi puoi vendere anche aceto al posto del vino). Poi se le cose vanno bene cominciano a cercare i percorsi o i canali per soddisfare eventuali commesse, ma fino a quel momento quegli operatori non hanno niente di loro da vendere e da offrire.
f.lli bologna snc ha scritto:Se la gente comune viene ad assaggiare l'olio al frantoio.....
sicuramente comprera'quello del supermercato, perche' ha
visto la pubblicita' in televisione.
dammi retta Giuliano la commercializzazione dell'olio non è cosa semplice,
almeno per chi lo produce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti