Pecore alleate dell'olivicoltore?

Panorama varietale dell'olivicoltura - Cultivar nazionale - Le varie tecniche di coltivazione degli ulivi in Italia.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda Sergio Enrietta » sab lug 30, 2016 12:0 1 pm

:P Dopo il primo mese di lavoro il gregge già è passato a 11 nato un Soay, la parte di oliveto 50% del totale che è ben recintata e che ospita le lavoratrici a cottimo, da me chi non lavora non mangia, :mrgreen: è già molto più pulita della restante parte che recinterò meglio appena il caldo passa un po', e potrò quindi mandare le pecore in sicurezza.
Per ora sono molto soddisfatto, vedremo il seguito.
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda reposti69 » ven ago 12, 2016 9:0 1 am

La mia esperienza è negativa, le pecore/capre hanno infestato il terreno di erbe spinose che si sono fatte alte 2 metri, sono stato costretto a fresare il terreno.
Sicuramente il metodo indi Sergio è il migliore.
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda Sergio Enrietta » mar set 13, 2016 4:0 1 pm

:D
Per ora le pecore fanno veramente un buon servizio, col fatto che irrigo a goccia un po' d'erba fresca resta vicino ad ogni albero, e in questa estate molto siccitosa e calda, mi evita di dover nutrire con extra.

Appurato che il numero di 11 capi è adeguato al fine dell'autosufficienza almeno estiva, anche grazie a qualche irrigazione.
L'inverno a meno che rigidissimo e lungo, dovrebbe essere anche lui coperto per quanto riguarda il foraggio, vedremo.

L'unico "problemino" :twisted: scrivo problemino, perchè Frizzino l'ariete è tanto caro, però, lui la notte deve massaggiarsi le corna, e lo fa con le piante giovani, e me ne ha già spelate 5 o 6, un danno che interessa meno della metà del tronco per un breve tratto, l'altra parte è in salvo perchè vi è il paletto.

Basterebbe confinare la zona, oppure confinare lui nella stalla la notte, dato che non serviranno altre pecore, ho dovuto farlo castrare, con qualche bollente spirito in meno penso le corna gli pruderanno meno e credo le piante saranno lasciate in pace. :twisted:

In ogni caso comunque cresceranno e da quanto visto, appena sono grandi quanto il braccio, non vengono più danneggiate.

Ben peggior problema la mosca che non mi lascia per niente tranquillo.
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda Sergio Enrietta » lun ott 03, 2016 4:0 1 pm

:evil:
Ho voluto alcune pecore con le corna e adesso le ho, :twisted: e loro se le massaggiano sugli olivi, il danno per ora è contenuto, però era molto meglio comprarle senza corna. :mrgreen:
Per il resto per ora mi hanno fatto ottimo servizio, facendomi risparmiare molte ore di decespugliatore, ma ne ho impegnate di più per accudire le pecore. :lol:
Vedremo più avanti gli sviluppi.
domaer
Messaggi: 168
Iscritto il: mer gen 10, 2007 10:0 1 am

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda domaer » lun ott 03, 2016 5:0 1 pm

Occhio, che le capre oltre a mangiare i rametti bassi, se hanno poco pascolo si attaccano con i denti alla corteccia e la staccano fino a terra facendo profonde lesioni che a lungo andare possono far deperire l'albero di ulivo. :(
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda Sergio Enrietta » mar ott 04, 2016 9:0 1 am

:)
Le mie cornute, non sono capre ma pecore Soay, parenti dei mufloni, perdono il pelo/lana d'estate, insomma più o meno, il cambio va alla lunga, una chiazza qua e una la, così io la prossima Primavera, se non le avrò sfrattate prima, :lol: penso le toserò con le altre.
Conosco il problema della spelatura, qui a volte i cervi mi fanno danno, con il miglioramento della recinzione per contenere le pecore e proteggerle dai lupi, dovrei tenerli fuori una volta per tutte.
Quindi se ulteriori spelature ci saranno sarà solo colpa delle pecore.
Ieri ho visto il montone che per variare la dieta aveva cominciato con qualche rametto basso, :| forse l'Autunno ispira gli amari. :mrgreen:
Intanto devo dire che il lavoro di mantenimento dalle erbacce che le pecore non mangiano, per ora è poco e credo devo stare attento a estirpare tutto quanto non viene mangiato, almeno prima che vada a seme, altrimenti tra qualche anno mi ritrovo con solo malerbe che nessuno mangia, almeno credo.
Le esperienze negative sentite sopra da colleghi mi hanno fatto riflettere sul problema, infatti se le pecore magari in numero eccessivo mangiano troppo l'erba buona questa si perde, e resta solo l'altra. :evil:
Anche per non gravare troppo sulla capacita riproduttiva dell'erba, ho deciso di non aumentare ulteriormente il numero dei capi, quindi se sarà troppa nella stagione favorevole alla crescita, passerò la trincia nei posti comodi, e alle pecore starà il compito delle finiture.
Insomma è tutto da vedere e sperimentare, solo tra almeno un anno si potrà dare un primo parere.
A farne le spese di ciò intanto sono stati i due arieti, che sono stati alleggeriti del compito di procreare.
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda reposti69 » mar ott 04, 2016 3:0 1 pm

Sergio...dopo le pecore ci vorrebbe qualche volatile addestrato che si ciba delle mosche delle olive :lol:
Poi il tuo oliveto sperimentale lo possiamo considerare un modello da esportare il tutto il pianeta.
Anche se ultimamente intervengo di rado :cry: ...vi leggo sempre.
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda Sergio Enrietta » mar ott 04, 2016 10:0 1 pm

:D
Ciao Reposti69,
ormai quasi nessuno scrive più, si va di fretta e non si ha tempo, l'oliveto sperimentale, :?: proprio perchè non costa niente e è a disposizione di chiunque interessato, non interessa a nessuno, :wink:
Non ai ricercatori, perchè loro ricercano la sovvenzione e dei risultati già raggiunti non gliene interessa in bel niente. :lol:

Non interessa ai politici, perchè non voglio finanziamenti, quindi non essendo mendicante, non vi è alcun interesse in ciò che faccio, non sono addomesticabile. :twisted:

Non interesso a chi deve piantare, infatti so di parecchi che stanno piantando, nessuno, dico nessuno, che si sia preso la briga di dare un'occhiata alle oltre 700 piante di oltre 60 varietà. :o

Non dico stare a sentire le mie baggiane ma almeno vedere per poi magari fare l'opposto, :P io quando ho cominciato ho rotto l'anima a tutti gli olivicoltori che ho trovato nel raggio di centinaia di km.
Altri tempi o altro spirito, ad ogni modo non era per farne un'esposizione che mi sono fatto l'oliveto, per cui ogni aspettativa è stata ampiamente superata.

Ancora questa mattina mi sono fatto la colazione con bruschette di oli vari dello scorso anno, ancora amari e forti, tanto da non mettermi ansia per il nuovo raccolto.

Ho invece in questo periodo parecchie richieste per molire le olive a kg di terzi, cosa che non faccio per una moltitudine di ragioni tutte vincolanti. :wink:

Comunque, anche i volatili a centinaia sono già arrivati, il passo è cominciato, si fermano qualche giorno in Roceja, fanno sicuramente un buon servizio come cacciatori di mosche, infatti l'oliveto è in gran movimento di fronde e le povere mosche sono sicuramente disturbate quando non mangiate.
Però non ricuciono le olive bucate. :mrgreen:

Alla prossima, ormai tra un mese il responso.
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda reposti69 » mer ott 05, 2016 7:0 1 pm

E' un gran piacere leggere i tuoi interventi si capisce subito che c'è tanta passione e dedizione per quello che fai.

Un peccato che nessuno abbia l'onestà intellettuale non dico di coinvolgerti in progetti da proporre in altre zone montane, ma almeno di contattarti per un semplice scambio di opinioni, sicuramente utili per sviluppare l'olivicoltura in zone finora considerate poco indicate.

Purtroppo l'Italia sta andando a rotoli perchè non si pianifica più nulla, non è normale che venga fatto un piano olivicolo ogni 40 anni, sempre che quello annunciato vedrà la luce.
frantoiopreiti
Messaggi: 152
Iscritto il: lun dic 10, 2007 6:0 1 pm

Re: Pecore alleate dell'olivicoltore?

Messaggioda frantoiopreiti » gio ott 20, 2016 11:0 1 pm

Ci saranno pure dei vantaggi ma io mi sono ritrovato con un uliveto infestato da piante urticanti e un terreno indurito per il passaggio quotidiano delle pecore che sono almeno un centinaio.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite