Approvare subito il piano olivicolo nazionale.

Panorama varietale dell'olivicoltura - Cultivar nazionale - Le varie tecniche di coltivazione degli ulivi in Italia.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

torejeo
Messaggi: 221
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am

Approvare subito il piano olivicolo nazionale.

Messaggioda torejeo » sab mar 19, 2016 8:0 1 pm

Annunciato più volte, per poi rimetterlo nel cassetto per beghe tra Ministero e Regioni, infatti il comitato tecnico agricolo della Conferenza Stato-Regioni lo ha messo in stand by. Se ne parla per fine estate 2016. Era già pronto!
L’approvazione del Piano Olivicolo Nazionale non può essere più rinviata. Governo e Regioni devono trovare subito l’accordo che garantisce agli olivicoltori fondi e opportunità di sviluppo.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: Approvare subito il piano olivicolo nazionale.

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mar apr 12, 2016 12:0 1 pm

torejeo ha scritto:Annunciato più volte, per poi rimetterlo nel cassetto per beghe tra Ministero e Regioni, infatti il comitato tecnico agricolo della Conferenza Stato-Regioni lo ha messo in stand by. Se ne parla per fine estate 2016. Era già pronto!
L’approvazione del Piano Olivicolo Nazionale non può essere più rinviata. Governo e Regioni devono trovare subito l’accordo che garantisce agli olivicoltori fondi e opportunità di sviluppo.
Ma come si può pensare che qualcuno migliori il piano vantaggioso agli ovicoltori Italiani se danno la precedenza a trovato a tutto danno di questi ultimi , non credete che servano dei veri geni in un momento di crisi conclamata a aprire le frontiere all'olio Tunisino eliminando i dazi?
Bell'aiuto danno , mi piacerebbe sapere a chi vengono queste geniali idee che soltanto portano danno agli Italiani.
Prova al mercato , oltre il 50% sono prodotti importati mentre i nostri pregiati Italiani restano sulle piante , concorrenza sleale da tutto il mondo con etichette che creano soltanto confusione al consumatore , un esempio che nulla ha a che vedere con l'olio? leggi una etichetta di prodotti già pronti di macelleria tipo molti Wuster è preparati pronti alla cottura , leggi l'etichetta cercando di evitare ingredienti indesiderati , poi arrivi alla carne con una dicitura che sfido chiunque a conoscerne il significato , CARNE MECCANICAMENTE SEPARATA , la miseria pensi , che igiene , la mano non tocca nulla pulizia perfetta , poi vai so Google e digito la frase CARNE MECCANICAMENTE SEPARATA e non mangi più questo prodotto.
Gli agricoltori hanno a difenderli dei Geni al contrario.
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Approvare subito il piano olivicolo nazionale.

Messaggioda reposti69 » ven apr 15, 2016 10:0 1 am

Ho chiuso battenti schifato dalle politiche comunitarie, nazionali e regionali.
Credo che sia inutile continuare ad investire nel settore oleario se i nostri politicanti ogni santo giorno ci svendono.
Comunque la colpa è solo nostra, perchè divisi.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: Approvare subito il piano olivicolo nazionale.

Messaggioda GIULIANO LODOLA » ven apr 15, 2016 11:0 1 am

reposti69 ha scritto:Ho chiuso battenti schifato dalle politiche comunitarie, nazionali e regionali.
Credo che sia inutile continuare ad investire nel settore oleario se i nostri politicanti ogni santo giorno ci svendono.
Comunque la colpa è solo nostra, perchè divisi.
Hai pienamente ragione , tutto giusto quello che hai detto , credo quello dei frantoiani sia il settore più disunito tra tutti , sembra quasi che ciascuno voglia fare da solo per timore di insegnare e condividere con altri la propria esperienza , quasi una sorta di gelosia e segretezza della propria arte.

C'è anche da dire che non è facile organizzare molte migliaia di artigiano sparsi per l'Italia , comunque almeno il 90% sono nella 4 o 5 regioni del Sud vocate all'ulivo , organizzarsi sembra spesso tempo perso e tutto resta in mano ai commercianti con l'estero che al contrario sono molto ben organizzati e fanno affari d'oro sfruttando la nostra disorganizzazione , mi sento anch'io frantoiano.

Regali ai commercianti? l'ultimo è 100.000 tonnellate di tunisino che invaderà anche il nostro paese detassato e solo concorrenza sleale , quanto sarà poi in realtà? quanto si fregerà dell'adesivo tricolore? Già! è un reato farlo, diranno.

"" REATO "" e qua altro regalo ai commercianti , la vecchia legge considerava anche il penale nel reato di commercializzare come Italiano l'olio straniero , pena con anni di reclusione e 20.000,00€ di ammenda , l'ammenda faceva ridere chi truffava cisterne , ma il penale spaventava un poco perchè se poi ripeti sommi certe pene.

Dove sta il regalo in questo caso? dobbiamo sconfiggere le frodi e aiutare l'olio Italiano , i nostri geni hanno ben pensato di fare una legge più severe per contrastare i reati di vendere come Italiano l'olio non Italiano , risultato , TOLTO IL PENALE , questa frode è soltanto un reato amministrativo che comporta una ammenda , altissimo direte voi , già! i 20.000,00€ vecchia legge sono stati ridotti a 10.000€ e se la frode supera una quantità stabilita , l'ammenda raddoppia a 20.000,00€ .

Bell'aiuto vero agli Olivicoltori Italiani?

Ma non finisce qua , pagando l'ammenda , una delle due a seconda della quantità frodata , sei pari con la legge e hai sanato il tuo reato soltanto con il pagamento effettuato , e per essere più precisi e togliere la discrezionalità a chi giudica , la nuova legge recita anche che:

PAGATA L'AMMENDA , NESSUN MAGISTRATO POTRA' PIU' APRIRE PROCEDIMENTI SU QUESTO REATO PERCHE' ESTINTO.

Come nulla fosse accaduto potranno commercializzare autotreni di Straniero venduto come Italiano che se è nello stesso contesto si raggrupperà in un unico reato sanabile con una delle due ammende , NATURALMENTE QUELLO CHE HO SCRITTO NON VUOL SIGNIFICARE CHE UNA VOLTA PAGATA L'AMMENDA L'OLIO IN QUESTIONE PUò ESSERE VENDUTO PER ITALIANO , NO , magari non so lo sequestreranno oppure dovranno rinominarlo come extracomunitario o comunitario , ma possiamo ben capire che se ne scoprono una cisterna , sarà una tra molte che passano indisturbate.

E che non lo faccia un frantoiano perchè una bottiglia costerà comunque 10.000,00€

Capito quali aiuti ci danno?

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite