Presentazione e informazione

Panorama varietale dell'olivicoltura - Cultivar nazionale - Le varie tecniche di coltivazione degli ulivi in Italia.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

Lollo
Messaggi: 3
Iscritto il: mer ago 11, 2010 1:0 1 pm

Presentazione e informazione

Messaggioda Lollo » mer ago 11, 2010 2:0 1 pm

Buon pomeriggio a tutti, sono un nuovo utente del forum.
Ho 27 anni e i miei genitori possiedono un terreno in Umbria zona Orvieto (TR) di 2.000 piantoni, lontano 20 Km da casa mia.
Il terreno è stato ereditato da mia madre ed era in piena attività quando i miei nonni erano giovani. Negli ultimi anni mio padre ha provato a cimentarsi nella produzione di olio extra vergine ma ha dovuto smettere perche', dice, il gioco non valeva la candela.
Sono oramai 5 o 6 anni che non si coglie piu' un oliva... e stanno pensando di vendere il terreno.
Sinceramente mi dispiacerebbe molto vendere l 'uliveto sia perche' la zona è d'olio DOP sia perche' all interno ha un casale rurale bellissimo.
Non ho la piu' pallida idea dei costi di gestione che possa richiedere un azienda del genere: il sogno mio è quello di fare tutti i passaggi dalla A alla Z all'interno della mia poprietà.
Il lavoro fortunatamente gia' cell ho e immagino che, se le cose non le fai da solo e ti affidi a terzisti, i prezzi lievitano.
Vi chiedo se secondo voi il gioco vale la candela, oppure devo lasciare stare tutto e via...
foxhy
Messaggi: 138
Iscritto il: mar gen 09, 2007 9:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda foxhy » mer ago 11, 2010 2:0 1 pm

Ciao! benvenuto in questo forum
Oggi in Italia, la situazione del mondo oleario non è delle migliori, sicuramente se intendi sollevare l'azienda non sarà facile.
Ti assicuro che all'inizio non mancheranno le delusioni ma se dietro alla tua voglia c'è passione e costante devozione sicuramente non mancheranno le grandi soddisfazioni.
2.000 piante di olivo sono un impegno di non poco conto se poi ci aggiungi il fatto che vuoi chiudere la filiera con un frantoio proprio, le cose diventeranno sicuramente più impegnative.

Se dentro di Te ce passione per il mondo oleario, il mio consiglio è sicuramente di giocarti questa carta, magari all'inizio cercando di portare l'uliveto a una produzione di qualità e poi successivamente potresti pensare a un frantoio aziendale tutto tuo.
Avere un uliveto in una zona DOP è già una marcia in più.

Buona fortuna!
Lollo
Messaggi: 3
Iscritto il: mer ago 11, 2010 1:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda Lollo » gio ago 12, 2010 7:0 1 pm

Grazie mille per il benvenuto. Speravo nelle parole di conforto e coraggio da parte degli utenti del forum, spero di ricevere ancora qualche messaggio da parte di qlc che prima di me ha già affrontato la vicenda.
Io avrei intenzione di cominciare non con tutti i 2000 ma con qualche centinaia per limitare innanzi tutto le uscite e per capire che aria tira..

Domanda al volo: si può combinare il lavoro con l uliveto oppure bisogna concedersi a tempo pieno?
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda marcomdd » lun ago 23, 2010 9:0 1 pm

Credo che tu possa partire gradualmente mettendo in produzione le piante, producenndo olio per poi imbottigliarlo e venderlo (il tutto continuando la tua attuale attività lavorativa). L'idea di mettere su un frantoio tutto tuo per ora la accontenerei. Non credo che 2000 piante giustifichino una tale spesa.
In bocca al lupo
Lollo
Messaggi: 3
Iscritto il: mer ago 11, 2010 1:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda Lollo » mar ago 24, 2010 6:0 1 pm

Proverò a fare così ...
Partirò con poche piante giusti per riprendere la produzione e di anno in anno spero di aumentarne ...

Quello che pensavo io per quanto concerne il frantoio, pensavo ad uno di quelli piccolini che si trovano in mercato... Solo per la comodità di cogliere e macinare nel minor tempo...

Speriamo bene ... Vi terrò informati
pasquale87
Messaggi: 7
Iscritto il: gio ago 26, 2010 4:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda pasquale87 » gio ago 26, 2010 5:0 1 pm

salve a tutti!
sono Pasquale da Bitonto!
ho solo 23 anni e mi stò specializzando in biotecnologie agricole ed alimentari!nella mia famiglia si coltivano olive da generazione e voglio cominciare a prendere le redini della situazione!mio padre ha un'attività che produce mediamente 800-900 quintali di olive l'anno! le portiamo ad un oleificio coperativo, ma tra frodi dei privati e varie "guerre tra poveri" il futuro dell'olivicoltura non lo vedo poi così roseo!vorrei quindi acquisire più competenze possibili, ora sto pensando ad un minifrantoio....vedremo!
ciao a tutti!
VictorTomaselli
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 08, 2010 3:0 1 am

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda VictorTomaselli » dom set 26, 2010 12:0 1 am

Ciao a tutti: ilmio nome e Victor sono in Argentina, sono facendo adesso la cittadinanza italiana a traverso il mio nono. Sono stato anche in Italia facendo una birsa di studio. Adesso faccio il mastro oleario in Patagonia, facio olio d'oliva sopratutto di cultivar Arbequina. Credo che dovresti incoraggiare un po di piu. Perche il mondo vuole il olio italiano. Magari io aveva due mila alberi per sfruttare. Oggi si puo fare piccolo. Si deve apontare a la qualitá, che si rechede. Bisognarebbe verdere quelo che diceva Veronelli, il olio si deve fare non piu di quatro ore di essere raccolto il frutto. E cosí avanti., Saluti a tutti. Cordialmente. Víctor
oliviero
Messaggi: 1
Iscritto il: lun nov 21, 2011 5:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda oliviero » lun nov 21, 2011 5:0 1 pm

pasquale87 ha scritto:salve a tutti!
sono Pasquale da Bitonto!
ho solo 23 anni e mi stò specializzando in biotecnologie agricole ed alimentari!nella mia famiglia si coltivano olive da generazione e voglio cominciare a prendere le redini della situazione!mio padre ha un'attività che produce mediamente 800-900 quintali di olive l'anno! le portiamo ad un oleificio coperativo, ma tra frodi dei privati e varie "guerre tra poveri" il futuro dell'olivicoltura non lo vedo poi così roseo!vorrei quindi acquisire più competenze possibili, ora sto pensando ad un minifrantoio....vedremo!
ciao a tutti!

Ciao Pasquale, come mini frantoio ho visto in funzione il nuovo di Rapanelli (azienda storica macchine olearie) perchè anche io sto valuntando l'acquisto di un minifrantoio...mi sembra che si chiamo mini200 perchè lavora fino a 200kg in un ora, c'e' un video in internet vedilo
ciao
:D
Ultima modifica di Paolo il lun nov 21, 2011 7:0 1 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: consultare il regolamento del form
foxhy
Messaggi: 138
Iscritto il: mar gen 09, 2007 9:0 1 pm

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda foxhy » lun nov 21, 2011 7:0 1 pm

pasquale87 ha scritto:salve a tutti!
sono Pasquale da Bitonto!
ho solo 23 anni e mi stò specializzando in biotecnologie agricole ed alimentari!nella mia famiglia si coltivano olive da generazione e voglio cominciare a prendere le redini della situazione!mio padre ha un'attività che produce mediamente 800-900 quintali di olive l'anno! le portiamo ad un oleificio coperativo, ma tra frodi dei privati e varie "guerre tra poveri" il futuro dell'olivicoltura non lo vedo poi così roseo!vorrei quindi acquisire più competenze possibili, ora sto pensando ad un minifrantoio....vedremo!
ciao a tutti!
Ciao pasquale87 benvenuto su questo forum per valutare l'acquisto di un mini frantoio ti consiglio di leggere questa pagina:
mini frantoi oleario
credo che per il tuo obbiettivo sia utile la valutazione di questo piccolo e compatto impianto:
http://www.frantoionline.it/macchine-ol ... netto.html
dominik1990
Messaggi: 111
Iscritto il: mar gen 19, 2010 6:0 1 pm
Località: Gioia Tauro (Rc)

Re: Presentazione e informazione

Messaggioda dominik1990 » lun mag 05, 2014 6:0 1 pm

Ciao a tutti.
Mi chiamo Domenico e scrivo da Gioia Tauro(Rc). E' da un bel pò che sono iscritto ma ho deciso solo ora di presentarmi.
Sono al secondo anno di conduzione dell'azienda agricola di famiglia. Possediamo un oliveto di 5ha con circa 450 piante (secolari e giovani) nella provincia di VV e 2ha di agrumento a Gioia Tauro. In questo momento sto sfruttando la misura 214 per passare alla coltivazione biologia. Un saluto a tutti i frequentatori del forum :).

Domenico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite