Olio troppo AMARO E PICCANTE

Discussioni su varietà, qualità, costi di produzione, coretta conservazione dell'olio extravergine di oliva ecc.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

zory
Messaggi: 109
Iscritto il: lun gen 22, 2007 11:0 1 pm

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda zory » ven mag 27, 2016 12:0 1 pm

Buongiorno, nonostante sono trascorsi 7 mesi, l'olio prodotto in questa campagna olearia 2015-2016 è rimasto pressochè piccante ed amaro.
L'acidità è salita da 0,2 a 0,3, temevo di più.
E' la prima volta che succede, qualcuno di voi ha info in merito?
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda Sergio Enrietta » ven mag 27, 2016 5:0 1 pm

Piccante e amaro = molti polifenoli, antiossidanti, ecc per cui l'olio resta molto stabile, e chi vuole l'olio dolce resta ancora deluso.

Io ne ho alcuni che si sono ingentiliti, infatti dato che li voglio sempre forti, li correggo con un po' di Pendolino o Coratina, per farli addolcire più in fretta non resta che farli ossidare un po' (lasciare il contenitore con passaggio aria, è un delitto però :| )
domaer
Messaggi: 168
Iscritto il: mer gen 10, 2007 10:0 1 am

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda domaer » ven mag 27, 2016 11:0 1 pm

Cari amici, l'olio prodotto in questa Campagna Olearia rischia di diventare il più "longevo" di sempre, oltre alle indiscusse qualità, secondo la legge europea appena approvata al Senato, la data di scadenza diventa libera, il produttore può indicare anche un termine superiore ai 18 mesi.

Alla data di scadenza, è necessario indicare l'anno di produzione o campagna olearia, questo vale solo se si tratta di un olio extra vergine di oliva italiano.

Mentre l'indicazione della campagna di produzione con la data di scadenza non è obbligatorio per le miscele di oli comunitari o comunitari ed extracomunitari.

Per i trasgressori è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 a euro 8.000 e la confisca del prodotto.

Scusate se sono andato fuori tema, ma c'è qualcosa di amaro nel nostro olio italiano.
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda Sergio Enrietta » dom mag 29, 2016 11:0 1 am

In effetti l'olio pregevole prodotto nell'ultima campagna, ha la possibilità di essere con successo qualitativo consumato per tempi più lunghi in quanto più stabile.

Quindi la legge che lascia libertà di scelta sulla scadenza, secondo me è ottima perchè permette al produttore di meglio datare la scadenza del proprio prodotto.

Ovviamente se tale scelta sarà fatta con criterio sarà di reciproca soddisfazione sia per il produttore che per il consumatore.
Certo che se qualcuno deciderà di approfittarne per postdatare la data di scadenza oltre il logico, per subito ne avrà un vantaggio, ma il consumatore se si troverà insoddisfatto perchè l'olio è già troppo degradato, se ne ricorderà al prossimo acquisto.

Quindi secondo me è un passo giusto verso la libertà e responsabilizzazione di ognuno.

Quanto alle miscele di provenienze diverse facciano cosa vogliono, :lol: i loro clienti se sono soddisfatti se lo bevano. :mrgreen:
zory
Messaggi: 109
Iscritto il: lun gen 22, 2007 11:0 1 pm

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda zory » dom mag 29, 2016 12:0 1 pm

Se non ho capito male per l'olio extravergine Made in Italy c'è la doppia indicazione (scadenza + anno di produzione) che già in molti riportano sulle etichette.
Il fatto nuovo è che la scadenza può essere oltre i 18 mesi. L'olio prodotto mesi fa si presta per una lunga conservazione, quindi dopo l'olio novello avremo l'olio d'annata. :lol:
Quindi non ci resta che conservare le bottiglie c.o. 2015/2016, con la speranza che con gli anni saranno rivalutate in termini monetari. :P
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda Sergio Enrietta » dom mag 29, 2016 6:0 1 pm

:wink:
Magari non sarà rivalutato a misura, però avere per due anni olio buono, quello dell'anno, forte e quello dell'anno precedente ancora buono e dai gusti più rispondenti al desiderato della clientela, ci darebbe più possibilità di accontentare tutti e più tempo per smaltire le scorte, magari forti in un'anno e scarse il successivo.

Ho avuto modo di conservare alcune bottiglie che il primo anno avevano olio molto forte, al secondo erano ottime e l'ultima al terzo anno non era per niente disprezzabile.

Ovviamente ho anche avuto modo di assaggiare oli di un anno che erano già manifestamente stanchi.

Diciamo che in base al prodotto, è il produttore o chi per esso, che dovrà giudicare il tempo max consigliato al fine di avere sempre un buon risultato gustativo.
Chi lo saprà fare bene, oltre ad averne un vantaggio proprio, avrà anche la possibilità di avere clienti soddisfatti.
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda reposti69 » dom mag 29, 2016 7:0 1 pm

Buonasera a tutti.
Nel 2016 c'e' ancora gente informata malissimo ancora cerca l'olio che pizzica..se non pizzica per loro non è buono...peccato che quell'olio che pizzica e' di acidita'.
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda Sergio Enrietta » lun mag 30, 2016 9:0 1 pm

:D
Penso che stai scherzando, quindi ridiamo tutti assieme. :lol:

Se invece sei serio non mi resta che ridere da solo. :mrgreen:
reposti69
Messaggi: 130
Iscritto il: ven set 21, 2007 12:0 1 pm

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda reposti69 » mar mag 31, 2016 10:0 1 am

Forse sono stato frainteso. Se l'olio non prende di gola per loro non va bene. Gli piace il lampante con 4/5 gradi di acidità.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: Olio troppo AMARO E PICCANTE

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mar mag 31, 2016 6:0 1 pm

reposti69 ha scritto:Forse sono stato frainteso. Se l'olio non prende di gola per loro non va bene. Gli piace il lampante con 4/5 gradi di acidità.
Credo Sergio volesse far capire che l'olio che pizzica non può essere acido perchè il pizzicorino è sintomo di acidità bassissima o nulla , in pratica è un pregio assieme all'amarognolo , teoricamente un olio genuino che pizzica non potrà mai essere acido , pizzicore e acidità sono in contrasto tra loro , i polifenoli e altro si riconoscono proprio da quello che tu ritieni invece acidità.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti