olio biologico

Discussioni su varietà, qualità, costi di produzione, coretta conservazione dell'olio extravergine di oliva ecc.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

far
Messaggi: 167
Iscritto il: mer set 03, 2008 1:0 1 pm

olio biologico

Messaggioda far » mer dic 21, 2016 6:0 1 pm

salve, vorrei chiedervi se si trova nell'olio il chlorpyrifos nel limite di 25 mg/kg come viene classificato? biologico o non biologico?
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: olio biologico

Messaggioda Sergio Enrietta » gio dic 22, 2016 1:0 1 am

http://www.teatronaturale.it/strettamen ... yrifos.htm

Mi stupirei alquanto se potesse essere considerato biologico.
far
Messaggi: 167
Iscritto il: mer set 03, 2008 1:0 1 pm

Re: olio biologico

Messaggioda far » gio dic 22, 2016 1:0 1 pm

il limite in italia è 0,25 mk/kg?
Sergio Enrietta
Messaggi: 341
Iscritto il: gio nov 22, 2012 8:0 1 pm
Località: Roceja

Re: olio biologico

Messaggioda Sergio Enrietta » gio dic 22, 2016 7:0 1 pm

Si però quando si tratta di bio il limite è 0.0, altrimenti che bio sarebbe?
Sono sempre solo mie ipotesi ben inteso.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: olio biologico

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mer set 20, 2017 9:0 1 pm

Ciao Sergio, come leggi anche il Bio non significa zero insetticida ma soltanto sotto a una soglia prestabilita

Cosa è esattamente il Chlorpyrifos?

Il Chlorpyrifos o Chlorpyrifos-ethyl è un insetticida organofosforato che viene usato da qualche anno in Spagna, Grecia ma soprattutto in Italia per combattere ad ampio spettro diverse patologie dell’olivo. È efficace come insetticida, acaricida e nematocida. Si trova in commercio singolarmente o insieme ad altri prodotti con cui agisce in sinergia.

Quali sono i limiti ammessi in Europa?

Il Reg. CE 396/2005 e i suoi successivi aggiornamenti (quello che riguarda il Chlorpyrifos è l’aggiornamento Reg. CE 839/2008) indica il Chlorpyrifos consentito su “olive da olio” e prevede un limite massimo di 0,05 mg/kg. In Italia si applica per l’olio da olive un fattore di concentrazione pari a 5 che porta il limite, nell’olio, a 0,25 mg/kg.

Quale è il tempo di carenza di questo prodotto?

Premesso che il tempo di carenza deve essere indicato sull’etichetta del prodotto commerciale, secondo il Decreto del 23 luglio 2008 (GU n° 265 del 12-11-2008, Suppl. Ord. n° 251) sull’olivo il tempo di carenza è di 90 giorni.

Quale è il tempo di degradazione nell’olio di questa sostanza?

Gli organofosforati, di cui il Chlorpyrifos fa parte, sono molecole molto liposolubili e presentano una buona affinità con l’olio. Queste molecole hanno una ottima stabilità nell’olio e la loro permanenza nel prodotto resta invariata per lungo tempo: significa che dal momento della produzione a quello del consumo fino alla scadenza del prodotto il contenuto di Chloropyrifos resta pressoché invariato.
GIULIANO LODOLA
Messaggi: 924
Iscritto il: ven ott 31, 2014 2:0 1 pm

Re: olio biologico

Messaggioda GIULIANO LODOLA » mer set 20, 2017 9:0 1 pm

Se dovessi dire quando si può ritenere Bio oserei che deve essere zero altrimenti che Bio è, hai ragione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite