Pagina 1 di 1

Olio fruttato intenso

Inviato: gio feb 15, 2018 12:0 1 am
da beltro
Buongiorno a tutti
Sono inesperto e mi affaccio da poco a questo argomento che mi interessa molto.
Mi piace l’olio con gusto intenso , quello che profuma tantissimo e che pizzica in gola.
Mi hanno consigliato olio del sud perché più forte
Provato con olive Ogliarola ( ma senza tanta soddisfazione )
Poi ho invece letto bene della Coratina e ho ordinato una latta da sapori di Murgia (buono ma non così forte)
Unico finora che mi ha dato qualche soddisfazione è stato il Franci Villa magra
Qualcuno potrebbe indicarmi un frantoio o un olio forte come dico io?

Grazie
Alessandro

Re: Olio fruttato intenso

Inviato: dom feb 18, 2018 9:0 1 pm
da domaer
Buonasera Alessandro,
in questa annata l'olio prodotto è di una qualità eccellente.

Le caratteristiche richieste sono molto accentuate in diverse cultivar italiane specie se le olive vengono raccolte, e molite, ad una invaiatura/maturazione del 40/60%.

Sapore dell'olio Ogliarola: ottimo con retrogusto aromatico fruttato, intenso, mandorlato, dolce e dal colore giallo oro.

Prova con la cultivar ottobratica prodotta al Sud, ma deve essere olio prodotto da olive molite ad Ottobre, quando sono ad una invaiatura del max 60%, dopo ad olive mature è troppo dolce.

Re: Olio fruttato intenso

Inviato: sab giu 09, 2018 5:0 1 pm
da reposti69
La Coratina è una delle cultivar con il più alto contenuto di polifenoli.
L'amaro piccante è dovuto al contenuto dei polifenoli, l'olio più è dolce e meno polifenoli sono presenti.

Re: Olio fruttato intenso

Inviato: mar ott 02, 2018 3:0 1 pm
da Flaviavespa
Buongiorno,

conosco una azienda che fa esattamente questo tipo di olio.
Sopratutto in questo periodo di raccolta l'olio da loro pizzica tantissimo ed è molto buono perche è forte di sapore.

Re: Olio fruttato intenso

Inviato: lun nov 04, 2019 12:0 1 pm
da GIULIANO LODOLA
Ciao Beltro, leggere il tuo messaggio mi ha dato l'occasione di intervenire dopo più di un anno di silenzio, stai chiedendo le stesse cose che in passato cercavo quando mi sono affacciato nel mondo dell'Extravergine di oliva cercando soltanto la massima qualità senza compromessi con il prezzo.
Ti anticipo che non sono un mestierante e non opero in questo settore ma sono soltanto un appassionato consumatore che cercava di imparare il massimo su questo prodotto Italiano della natura che il mondo ci invidia, l'olio Italiano ha fama di essere il migliore al modo.
Le caratteristiche che chiedi evidenziano l'alta qualità di un Extravergine, il "pizzicare" in gola dipende sia dal cultivar con cui è ricavato l'olio, parli giustamente della Coratina la cui caratteristica è proprio l'evidente pizzicare ma non solo questo, il pizzicare è anche sintomo di alta qualità derivato da una molitura del frutto dopo poco tempo dalla raccolta, raccolto e molito in giornata darà quel pizzicore che chiedi, solo olive al punto giusto di maturazione , sane e raccolte nel modo giusto daranno quella qualità che chiedi, pizzicore è ricchezza di polifenoli e bassissima acidità, spesso senti giudizi dei consumatori che lamentano l'olio acido perché pizzica in gola, sbagliato! un olio che pizzica non sarà mai acido ma eventualmente è il contrario.
Amarognolo , pizzicare e retrogusti piacevoli contraddistinguono l'ottimo olio Extravergine Italiano, non basta la parola Extravergine per essere buono.
Importante poi saper mantenere queste qualità rispettando il giusto modo di conservazione, esposizione alla luce, temperatura, esposizione all'aria e pulizia sono tassativi per mantenere la massima qualità dell'Extravergine.
Errore comune è tenere l'olio in contenitori grandi da cui travasare quando serve la bottiglia da usare, sbagliato, sia l'aria che è nel contenitore sia le pareti interne che restano unte e irrancidiscono nel tempo al contatto con l'aria che entra quando prelevi olio danneggiano il buon gusto del prodotto, io prendo solo bottiglie da 750 o 1000 scure e le tengo nelle scatole chiuse al fresco evitando sbalzi di temperatura e al buio, peccato mortale vedere le oliere eleganti in tavola, trasparenti e magari con beccuccio aperto per condire bene, questo olio non resterà sicuramente buono a lungo e quando rabbocchi mescolerai il buono che quello in fondo oliera già danneggiato, rovini tutto.
Che piacere versare un ottimo Extravergine profumato nelle pietanze, più è buono e meno ne occorre per insaporire.
Quasi tutto il buon olio Italiano è prodotto nelle quattro cinque regioni del Sud Italia, la Puglia la fa da padrona, nasce tutto li il miglior olio Italiano.
Purtroppo lo scaffale ha abituato il consumatore a prezzi impossibili, se vuoi un ottimo Extravergine non chiedere ma quanto costa prima di avere scelto, la qualità non vuole compromessi con il prezzo, credo sia impossibile acquistare un genuino e ottimo Extravergine in bottiglia a meno di 15,00€ bottiglie da 750 , e poi troverai anche quello che costa quattro cinque volte di più, quando assaggi la qualità non puoi più tornare indietro.
Sembra questo anno la qualità sia massima, aspetto fine mese per scegliere il mio, la qualità è molto difficile da far capire al consumatore perché molti pregi dell'Extravergine sono scambiati per difetti, vedi il pizzicare o l'amarognolo.
Giuliano