Pagina 1 di 1

Olio d'oliva con "tanfo" di umido

Inviato: sab nov 17, 2018 8:0 1 am
da zac.davide
Salve a tutti
Sono nuovo e vi scrivo per chiedervi una informazione
Mia madre, fa l'olio ogni anno, ma quest'anno in Puglia non è stata proprio una buona annata...
Si tratta di alberi secolari e le olive solitamente vengono tirate dall'albero ma quest'anno sono state raccolte da terra perchè cadute tutte, credo anche per una sorta di malattia che chiamano "la mosca".
L'olio che ne sta venendo fuori ha un odore ed un retrogusto di come di "umido"...un tanfo...
Normalmente anche se raccolte da terra, l'olio è sempre stato ottimo, ma quest'anno è così...
È possibile correggerlo?
Grazie.

Re: Olio d'oliva con "tanfo" di umido

Inviato: sab nov 17, 2018 2:0 1 pm
da zory
Trattasi della famigerata mosca olearia che complice il caldo umido ha compromesso la già pessima annata.
L'olio è di sicuro Lampante, quindi non destinato al consumo umano, da vendere all'ingrosso.
Consiglio di utilizzare l'olio della scorsa annata, che è ancora buonissimo.

Re: Olio d'oliva con "tanfo" di umido

Inviato: dom nov 18, 2018 7:0 1 am
da zac.davide
Ciao e grazie per la celere risposta
Si, l'olio della scorda annata è ottimo...quindi tu dici che non è idoneo al consumo umano?
Se per Lampante intendi che brucia, no, non brucia.
Dopo una settimana comunque, su mezzo quintale, dopo 3 giorni di aereazione e 4 giorni di riposo chiuso, il retrogusto sta sparendo...
Su 250 grammi l'odore e il retrogusto in 2/3 giorni è sparito completamente.
Quello che vorremmo fare su questo mezzo quintale è lasciarlo posare e poi spostare l'olio limpido in un altro contenitore pulito.
Non so comunque se l'eccessiva aereazione potrebbe far ossidante o eventualmente compromettere ulteriormente l'olio...
Grazie per i consigli.

Re: Olio d'oliva con "tanfo" di umido

Inviato: lun nov 19, 2018 5:0 1 pm
da zory
Temo che non si tratta di olio extravergine, e presenta dei difetti dovuti a diversi fattori...le olive sono state raccolte da terra.
L'olio tende a ossidarsi, conservare ben chiuso e al buio, lontano da fonti calore.