Quale centrifuga consigliate?

Tipologie di estrazione dell'olio di oliva, Tipologie e rese al quintale. Le varie differenze di estrazione a freddo o a caldo, ciclo continuo, tradizionale ecc.

Moderatori: Paoloadm, foxhy, ruby, torejeo

vincenzoscreti
Messaggi: 3
Iscritto il: gio apr 26, 2007 12:0 1 pm

Messaggioda vincenzoscreti » mer mag 09, 2007 7:0 1 pm

="schimio"ho letto nuovamente i suoi messaggi ma non capisco le sue risposte, prima si parla di rese,adesso esce fuori con le riparazioni delle macchine .Per quanto mi riguarda i costi di riparazioni più o meno sono tutti uguali ,poi come esperienza ci insegna capita che una macchina sia difettosa di fabbrica non dovrebbe succedere però capita .
Nel nostro settore le macchine non sono valutate per la velocità e per l'estetica ma per la resistenza,resa e qualità del prodotto.
inoltre ci tengo a precisare che la qualità del prodotto dipende dalla macchina per la capacità lavorativa e resa invece dipende dal prodotto che si lavora e poi anche dall'esperienza del frantoiano
schimio
Messaggi: 40
Iscritto il: lun feb 26, 2007 2:0 1 pm

Messaggioda schimio » gio mag 10, 2007 1:0 1 pm

vincenzoscreti ha scritto:
="schimio"ho letto nuovamente i suoi messaggi ma non capisco le sue risposte, prima si parla di rese,adesso esce fuori con le riparazioni delle macchine .Per quanto mi riguarda i costi di riparazioni più o meno sono tutti uguali ,poi come esperienza ci insegna capita che una macchina sia difettosa di fabbrica non dovrebbe succedere però capita .
Nel nostro settore le macchine non sono valutate per la velocità e per l'estetica ma per la resistenza,resa e qualità del prodotto.
inoltre ci tengo a precisare che la qualità del prodotto dipende dalla macchina per la capacità lavorativa e resa invece dipende dal prodotto che si lavora e poi anche dall'esperienza del frantoiano
Caro screti credo che forse non hai capito, io ho solo ribadito quello che sostenevo riferendomi a parte sul discorso della rottura di una macchina olearia che per ragioni di correttezza non posso segnalare sul forum.
non parlavo di riparazioni, e poi se una macchina è difettosa dalla fabbrica la devono sostituire, perchè se no li mando a striscia la notizia.....
perchè al mio paese su 3 frantoi 3 sono difettosi dalla fabbrica...

La qualità del prodotto non dipende dalla macchina ma come lavori: 2 fasi, risparmio d'acqua è quindi senza acqua calda, a freddo - Integrale ecc...
zory
Messaggi: 109
Iscritto il: lun gen 22, 2007 11:0 1 pm

Macchine olearie

Messaggioda zory » mar mag 15, 2007 8:0 1 pm

Ho aperto questa discussione ma mi pare che la faccenda stia un po degenerando....capisco le vostre avventure, ma credo che avvolte ci vuole anche un po di fortuna.
Anche con una bella ferrari se sei sfortunato puoi restsre per strada.
Con questo non voglio giustificare nessuna macchina olearia, ma di sicuro secondo me, ci vuole anche un pizzico di fortuna (mi riferisco alla resistenza meccanica).
Per quanto riguarda la resa...bhe non sono completamente d’accordo con quelli che sostengono la tesi "è il manico che fa la differenza" certamente una buona conduzione del frantoio incide molto sulla resa, maaaaa…. fare intendere che le macchine sono tutte uguale ci vuole un po’ di coraggio.
Certo non posso sicuramente dire, con estrema certezza, quella macchina oppure quella altra non è all’altezza (ogni frantoiano dovrebbe usarle tutte) ma se si prova a sentire qualche collega che da dei giudizi +/- positivi, i dubbi iniziano a circolarti in testa, o nò.
ruby
Messaggi: 86
Iscritto il: gio gen 25, 2007 4:0 1 pm

Re: Macchine olearie

Messaggioda ruby » mer mag 16, 2007 1:0 1 pm

[quote="zorro"] hai centrato anche il mio pensiero , la discussione è molta accesa ma evidentemente se tutti eravamo contenti delle proprie macchine di certo non eravamo qui sul fORUM, capisco pure schimio che evidentemente è rimasto così scotto che nemmeno se la macchina gliela regalano la vuole,
come già ribadito il forum è uno strumento libero , incondizionato, senza nessun fine, democratico ecc... quindi ognuno esprime il suo giudizio in base alla sua esperienza e anche al furore del popolo, ricordare che i giudizi degli agricoltori sulle rese ecc... non devono essere sottovalutati perchè essi con il loro tutto fare ( oggi vanno da quel frantoiano, domani da quell'altro) sono gli arbitri di questo settore così difficile da capire e da fare.
miky
Messaggi: 54
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am

Re: Macchine olearie

Messaggioda miky » mer mag 16, 2007 1:0 1 pm

Personalmente visto che sono figlio di frantoiani da oltre 4 generazioni che fanno queste mestiere vi consiglio di comprare macchine che facciano rese se si lavora a conto terzi, mentre per chi vuole un prodotto di qualità servono macchine propense a queste tipo quelli tradizionali.
Paoloadm
Messaggi: 26
Iscritto il: mer gen 10, 2007 11:0 1 am

Re: Macchine olearie

Messaggioda Paoloadm » mer mag 16, 2007 3:0 1 pm

è un dilemma stabilire quale macchina sia migliore, di sicuro la Super 1 per resa la sappaimo tutti altrimenti perchè le varie rapanelli e company in giro in queglii anni non c'erano e comunque il rapporto era 10 pieralisi 2 rapanelli 1 altre marche tra cui Alfa laval, oggi il discorso sembra diverso, le pieralisi sembrano arroncare sulle macchine di portata 18-25 qli , mentre amenduni e rapanelli sono forti, alfa laval è conosciuta anche molto bene per il rapporto qualità - rese, ma sui 30 qli in poi ritorna sempre il dominio della pieralisi, credo fortemente che essa abbia sbagliato la mayor special per me un'aborto, sembrano che stanno limitando i lori errori applicando delle modifiche che si avvicinano a quelle mayor normali, oggi la scelta dipende da molte cose.
P.s. l'idea del sondaggio credo che sia una buona idea, da non sottovalutare anche il quattro ruote per i frantoiani.
branconi
Messaggi: 35
Iscritto il: lun feb 12, 2007 6:0 1 pm

Re: Macchine olearie

Messaggioda branconi » mer mag 16, 2007 4:0 1 pm

Come già ribadito a rapanelli 4750 sia una buon macchina ma dubito sulla durata, comunque la Pieralisi sta perdendo pezzi, della Amenduni è interessante l'analisi della sansa ma i prezzi delle macchine sono esorbitaanti,
Il mio intervento risale a febbraio, devo informarvi che sono stato alla fiera di verona, ho visionato con interesse alfa laval che oltre alla qualità sembra che oggi sia pure competitiva con le rese, in giro qualcuno parla bene pure di Vitone, ma insisto l'alfa laval credo che oggi sia un passo avanti sia in tecnologia che in qualità, la resa sarà il frutto di questa unione.
Posso pure sbagliare ma oggi è la più tecnologica sul mercato.
paolo0917
Messaggi: 2
Iscritto il: dom mag 20, 2007 6:0 1 pm

Messaggioda paolo0917 » dom mag 20, 2007 6:0 1 pm

mi spiace ma la macchina migliore è il megala della barracane.
il cambio dei livelli di pescggio in corsa è una cosa unica che fa solo la megala.
per chi non se ne intende significa non occorre aumentare acqua calda per facilitare estrazione bollendo l'olio o bloccare la lavorazione per 1 ora per modificare il pescaggio dell'olio.
famiglia frantoiani da oltre 50 anni e purtroppo con macchine piralisi. se avessimo soldi per rifare il frantoio ci butteremmo su barracane.
axel
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 15, 2007 7:0 1 pm

DECANTER

Messaggioda axel » mer giu 20, 2007 3:0 1 pm

Io sono del parere che pieralisi sia ancora la migliore in circolazione. In quanto alfa laval, posso dire che è una buona macchina ma no credo sia ancora alla pari o superiore a pieralisi. Secondo me l'alfa laval ha enfatizzanto troppo sul discorso della qualità, per cercare di trascurare il discorso resa, catastrofico rispetto altre macchine come pieralisi.
Io sono del perere che se dovessi spendere soldi punterei ancora su pieralisi, mentre se volessi risparmiare soldi andrei su vitone, spendendo la metà dei soldi e avendo una buona macchina a disposizione.


CMQ NEL 2007 POSSO DIRE ANCORA CHE NON MI PRIVEREI MAI PER NESSUNA COSA AL MONDO DELLE MIE SUPER 1. NEL CASO IN CUI DOVESSI POTENZIARE IL MIO IMPIANTO, METTEREI LE SUPER 2, OPPURE FAREI UNA DOPPIA LINEA SEMPRE CON LE SUPER 1................
paolo0917
Messaggi: 2
Iscritto il: dom mag 20, 2007 6:0 1 pm

Messaggioda paolo0917 » mer giu 20, 2007 4:0 1 pm

axel concordo con te che pieralisi stacca molto più facilmente di alfa laval.
ritorno a considerare barracane la più innovativa.
primo perchè il principio di maggiore resa della pieralisi è solo utilizzato dalle caldaie a monte della centrifuga, che devono bruciare molto di più e consumare molto di più.
il sistema in se stesso che pieralisi adotta, come vitone, come amenduni è il tradizionale. tubo di scarico e separazione per centrifugazione aiutata da acqua calda (che cuoce l'olio e che rompe le strutture molecolari)
l'unico modo per ovviare a questa procedura è poter adattare i pesaggi dell'olio durante la lavorazione regolandoli a seconda della resa. evitando di staccare di più con acqua calda ma semplicemte pescando più dentro al cerchio di centrifugazione. barracane a questo ci ha pensato e lo ha realizzato col sistema megala. regolando i pescaggi puoi addirittura scegliere di lavorare a due fasi o a tre fasi o tutte le fasi possibili in mezzo, con la valvola acqua scarico aperta semi chiusa o chiusa..
insomma..c'è un sistema innovativo bello grande e diverso.
lo si conosce poco, questo è vero, e qui tutti i meriti vanno alla pieralisi che ha un settore di vendite unico al mondo. pubblicità congressi, convegni, sovvenzioni ad associazioni, sponsorizzazioni varie, la rendono una azienda amata dai clienti o futuri clienti.
ma oggettivamente dobbiamo paragonare da intenditori i sistemi di lavorazione. se per regolare i pescaggi devo ogni volta bloccare la centrifugazione regolare e far ripartire spendendo alle volte 2 ore..se mi va bene la regolazione, allora preferisco farlo in corsa e non bloccare la lavorazione. con l'acqua calda ottengo più resa e più olio? ma oltre il fatto che esce olio cotto, l'olio che recupero è pari al lavoro perso? immagina di avere in piena lavorazione magari di notte montagne di olive fuori ad aspettare e tu bello e fermo con la centrifuga per adattare i giusti livelli, mentre lo potresti fare mentre lavori e regolarti al millesimo di millimetro in diretta, vedendo quanta sansa oleata esce dagli scarichi...
il tempo è denaro no? poi nn voglio fare discussioni...ma il nostro impianto è un pieralisi, ma sono uno dei pentiti!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 7 ospiti