Essiccatoi per la sansa

Tipologie di estrazione dell'olio di oliva, Tipologie e rese al quintale. Le varie differenze di estrazione a freddo o a caldo, ciclo continuo, tradizionale ecc.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

monostatico
Messaggi: 1231
Iscritto il: dom gen 27, 2013 10:0 1 am

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda monostatico » mar gen 28, 2014 3:0 1 pm

marcomdd ha scritto:
f.lli bologna snc ha scritto: Il discorso di asciugare la sansa artigianalmente, si è conveniente, ma poi emana cattivi odori, e i clienti
si lamentano
esatto, ti si pone il problema i venderla. qui da me non la vuole nessuno , anche la disoleata è vista con diffidenza.
proprio oggi sono stato al sansificio

il prezzo della sansa loro è 10 + iva
dubito che pagherebbero lo stesso anche quelal essiccata del frantoio
a questo punto occorrerebbe scendere il prezzo per venderla
mandando la convenienza a farsi friggere

mahh a me personalmente la cosa più conveniente rimane darla al sansificio
freccia
Messaggi: 907
Iscritto il: ven gen 25, 2013 7:0 1 pm

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda freccia » mar gen 28, 2014 5:0 1 pm

La sansa vergine asciugata, anche se con l'essicatoio,
con l'olio che vi rimane, quando si brucia forma nella caldaia
uno strato di unto che con il tempo danneggia la caldaia e la canna fumaria,
a questo punto, risolvendo il problema della polpa conviene il denocciolatore,ù
è piu' semplice da gestire e piu' economico.
Io la sansa la mando tutta al sansificio, poi la ricompro disoleata e la rivendo,
avendo i miei discreti margini di utile,e non avendo altri problemi
monostatico
Messaggi: 1231
Iscritto il: dom gen 27, 2013 10:0 1 am

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda monostatico » mar gen 28, 2014 5:0 1 pm

f.lli bologna snc ha scritto:La sansa vergine asciugata, anche se con l'essicatoio,
con l'olio che vi rimane, quando si brucia forma nella caldaia
uno strato di unto che con il tempo danneggia la caldaia e la canna fumaria,
a questo punto, risolvendo il problema della polpa conviene il denocciolatore,ù
è piu' semplice da gestire e piu' economico.
Io la sansa la mando tutta al sansificio, poi la ricompro disoleata e la rivendo,
avendo i miei discreti margini di utile,e non avendo altri problemi
Caro Salvatore,

allora ti conviene fare lo stesso anche con il nocciolino
comprarlo, considerando che il trasporto dal sansificio
al frantoio costa molto poco (abbinandolo al trasporto sansa vergine)

dalle mie parti si dice

"chi ngozia campa e chi fatia si crepa"

ovvero

"chi commercia guadagna e chi lavora crepa"
freccia
Messaggi: 907
Iscritto il: ven gen 25, 2013 7:0 1 pm

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda freccia » mar gen 28, 2014 6:0 1 pm

Caro Michele
io ho sempre fatto cosi' e finora sono andato bene
ogni tanto mi viene qualche pensata, ma poi ritorno sui miei passi
La spesa dell'essicatoio è eccessiva, poi la gestione, la manutenzione, ecc..
per il denocciolatore la cosa è piu' semplice e piu' contenuta
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda marcomdd » mar gen 28, 2014 6:0 1 pm

Michele chi ha il nocciolino vergine (frantoi) difficilmente lo vende all'ingrosso ad altri frantoiani a meno di non andare a cercarlo in Puglia. Poi però i costi di trasporto incidono troppo. Salvatore se molisci sui 10000 qli in media vai. Se ne fai parecchi di meno la cosa potrebbe essere poco conveniente.
monostatico
Messaggi: 1231
Iscritto il: dom gen 27, 2013 10:0 1 am

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda monostatico » mar gen 28, 2014 7:0 1 pm

marcomdd ha scritto:Michele chi ha il nocciolino vergine (frantoi) difficilmente lo vende all'ingrosso ad altri frantoiani a meno di non andare a cercarlo in Puglia. Poi però i costi di trasporto incidono troppo. Salvatore se molisci sui 10000 qli in media vai. Se ne fai parecchi di meno la cosa potrebbe essere poco conveniente.

ma io intendevo il nocciolino del sansificio
in modo da recuperare il viaggio di ritorno a vuoto

andata con la sansa vergine, ritorno col nocciolino

ora siamo d'accordo, per frantoi (come il mio) che lavorano meno di 10000 q
non può essere conveniente alcun denocciolatore
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda marcomdd » mar gen 28, 2014 7:0 1 pm

Michele il sansificio non ha nocciolino ha sansa disoleata sono due prodotti molto diversi.
per quanto riguarda la convenienza nel tuo caso va detto che esiste anche una macchina più piccola di quella che ho io che quindi consuma meno e costa meno... io la monterò sulla linea di presse. Vanno fatti i conti per bene molto dipende dal prezzo di vendita del nocciolino. Io vendo a 20 più Iva. Se facessi i tuoi quintali sarebbero circa 10000 euro a stagione non male.
Voglio aggiungere un altro aspetto. Sto acquisendo molti nuovi clienti x il nocciolino e ritengo che una buona percentuale verrà anche a portarmi le olive l'anno prossimo . Vengono carichi di olive e tornano carichi di nocciolino. É tutto un insieme di servizi che un frantoio può e deve dare secondo me per attirare sempre più clientela.
monicella
Messaggi: 93
Iscritto il: ven gen 10, 2014 8:0 1 pm

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda monicella » mar gen 28, 2014 7:0 1 pm

Buonasera a tutti, anche io ci ho pensato tante volte a queste opportunita , comprare un essiccatore, oppure la macchina per il nocciolino, ma conti alla mano , per le quantita di olive che riesco a molire( da 5 a 7000 ql a stagione) , per il lavoro che comporta, preferisco farmi portare con il viaggio di ritorno la sansa essiccata . <Il sansificio dove mando la sansa, mi riporta quella essiccata che è anche depolverizzata . >Mi faccio i miei conti e credo che mi convenga cosi . Vero è che vendere la sansa è un buon richiamo per i produttori che tante volte vengono a caricarla e portano olive da molire
monostatico
Messaggi: 1231
Iscritto il: dom gen 27, 2013 10:0 1 am

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda monostatico » mer gen 29, 2014 9:0 1 am

marcomdd ha scritto:Michele il sansificio non ha nocciolino ha sansa disoleata sono due prodotti molto diversi.
per quanto riguarda la convenienza nel tuo caso va detto che esiste anche una macchina più piccola di quella che ho io che quindi consuma meno e costa meno... io la monterò sulla linea di presse. Vanno fatti i conti per bene molto dipende dal prezzo di vendita del nocciolino. Io vendo a 20 più Iva. Se facessi i tuoi quintali sarebbero circa 10000 euro a stagione non male.
Voglio aggiungere un altro aspetto. Sto acquisendo molti nuovi clienti x il nocciolino e ritengo che una buona percentuale verrà anche a portarmi le olive l'anno prossimo . Vengono carichi di olive e tornano carichi di nocciolino. É tutto un insieme di servizi che un frantoio può e deve dare secondo me per attirare sempre più clientela.
Marco il sansificio dove vado io vende anche il nocciolino (solo nocciolino)
al prezzo che dici tu

comunque da me in nocciolino del frantoio si vende a 15 (a stento)

calcolando il 10% sulle olive per me sarebbero 500 q.li ovvero 7500 euro
con acquisto della macchina e tutto cio che comporta la macchina
e il problema sansa senza nocciolino da smaltire

io con la sansa data al sansificio quest'anno ho riscosso una cifra che
si avvicina al 80% dei 7500 euro

vedi un pò tu

certamente a te conviene e hai ragione sul valore aggiunto
della nuova clientela che può portare

ma potrebbe anche farti perdere clienti che non puoi accontantare
perche la produzione è limitata
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Essiccatoi per la sansa

Messaggioda marcomdd » mer gen 29, 2014 11:0 1 am

se non riesco ad accontentarli io pensa gli altri che lavorano di meno. e poi qui in zona nel raggio di 30km forse più lo estraggo solo io. gli altri non hanno la produzione di olive sufficienti.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti