Pieralisi DMF e Patè

Tipologie di estrazione dell'olio di oliva, Tipologie e rese al quintale. Le varie differenze di estrazione a freddo o a caldo, ciclo continuo, tradizionale ecc.

Moderatori: foxhy, Paoloadm, ruby, torejeo

Minguccio29
Messaggi: 5
Iscritto il: mar mar 05, 2013 1:0 1 pm

Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda Minguccio29 » mar mar 12, 2013 1:0 1 pm

Buongiorno a tutti. Io sono proprietario di un frantoio oleario e quest anno ho deciso di cambiare i macchinari. Chiedendo un po di prenventivi tra le varie aziende, la proposta più allettante e stata quella di Pieralisi. questa una nuova macchina il LEOPARD, utilizza una tecnologia particolare chiamata DMF che in pratica permette l'estrazione dell'olio senza l'ulteriore aggiunta di acqua, sfruttando solo l'acqua presente all'interno delle olive stesse e quindi eliminando del tutto le fastidiosissime acque di vegetazione. Ma detto cio, il "problema" e che questa macchina per sfruttare questa tecnologia produce il cosidettò "patè" che non è altro polpa di olivo con un po di acqua.
Questo "patè" dicono che può essere utilizzato nei biodigestori per la produzione di biogas e so che altri frantoi che hanno queste macchine lo cedono a dei biodigestori della zona.
Io mi trovo in Puglia precisamente nella zona Bari e quindi volevo chiedere a voi frantoiani come me se avete, ho conoscete qualcuno che ha questa macchina come risolve il "problema del patè". Grazie :)
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda marcomdd » mar mar 12, 2013 2:0 1 pm

Minguccio29 ha scritto:Buongiorno a tutti. Io sono proprietario di un frantoio oleario e quest anno ho deciso di cambiare i macchinari. Chiedendo un po di prenventivi tra le varie aziende, la proposta più allettante e stata quella di Pieralisi. questa una nuova macchina il LEOPARD, utilizza una tecnologia particolare chiamata DMF che in pratica permette l'estrazione dell'olio senza l'ulteriore aggiunta di acqua, sfruttando solo l'acqua presente all'interno delle olive stesse e quindi eliminando del tutto le fastidiosissime acque di vegetazione. Ma detto cio, il "problema" e che questa macchina per sfruttare questa tecnologia produce il cosidettò "patè" che non è altro polpa di olivo con un po di acqua.
Questo "patè" dicono che può essere utilizzato nei biodigestori per la produzione di biogas e so che altri frantoi che hanno queste macchine lo cedono a dei biodigestori della zona.
Io mi trovo in Puglia precisamente nella zona Bari e quindi volevo chiedere a voi frantoiani come me se avete, ho conoscete qualcuno che ha questa macchina come risolve il "problema del patè". Grazie :)

Bravo vedo che hai colto il segno. Il patè attualmente non è un vantaggio ma un problema checchè ne dicano i commerciali Pieralisi.
Io ho visto svariati DMF all'opera e confermo che lavorano senza acqua. Gli impianti che ho visitato 'spandevano' il patè su terreni di proprietà. chiaramente lo spandimento, dal punto di vista operativo, non lo puoi fare con le classiche pompe utilizzate per le acque di vegetazione. la sansa è molto simile ad una sansa tre fasi come umidità. una curiosità : eri già cliente Pieralisi o hai cambiato e in caso chi hai lasciato ?
io credo che tu ti debba informare in zona e cercare un biodigestore se non hai terreni su cui spandere.
Minguccio29
Messaggi: 5
Iscritto il: mar mar 05, 2013 1:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda Minguccio29 » mar mar 12, 2013 4:0 1 pm

marcomdd ha scritto:
Minguccio29 ha scritto:Buongiorno a tutti. Io sono proprietario di un frantoio oleario e quest anno ho deciso di cambiare i macchinari. Chiedendo un po di prenventivi tra le varie aziende, la proposta più allettante e stata quella di Pieralisi. questa una nuova macchina il LEOPARD, utilizza una tecnologia particolare chiamata DMF che in pratica permette l'estrazione dell'olio senza l'ulteriore aggiunta di acqua, sfruttando solo l'acqua presente all'interno delle olive stesse e quindi eliminando del tutto le fastidiosissime acque di vegetazione. Ma detto cio, il "problema" e che questa macchina per sfruttare questa tecnologia produce il cosidettò "patè" che non è altro polpa di olivo con un po di acqua.
Questo "patè" dicono che può essere utilizzato nei biodigestori per la produzione di biogas e so che altri frantoi che hanno queste macchine lo cedono a dei biodigestori della zona.
Io mi trovo in Puglia precisamente nella zona Bari e quindi volevo chiedere a voi frantoiani come me se avete, ho conoscete qualcuno che ha questa macchina come risolve il "problema del patè". Grazie :)

Bravo vedo che hai colto il segno. Il patè attualmente non è un vantaggio ma un problema checchè ne dicano i commerciali Pieralisi.
Io ho visto svariati DMF all'opera e confermo che lavorano senza acqua. Gli impianti che ho visitato 'spandevano' il patè su terreni di proprietà. chiaramente lo spandimento, dal punto di vista operativo, non lo puoi fare con le classiche pompe utilizzate per le acque di vegetazione. la sansa è molto simile ad una sansa tre fasi come umidità. una curiosità : eri già cliente Pieralisi o hai cambiato e in caso chi hai lasciato ?
io credo che tu ti debba informare in zona e cercare un biodigestore se non hai terreni su cui spandere.
No non sono cliente Pieralisi utilizzo Barracane da quasi 20 anni. I terreni per spanderle li avrei solo che ho saputo che si forma uno strato doppio sul suolo e quindi bisogna passare dopo con un aratro. Quindi dove si trova lei non ci sono dei biodigestori quanto ho capito.
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda marcomdd » mar mar 12, 2013 4:0 1 pm

Minguccio29 ha scritto: No non sono cliente Pieralisi utilizzo Barracane da quasi 20 anni. I terreni per spanderle li avrei solo che ho saputo che si forma uno strato doppio sul suolo e quindi bisogna passare dopo con un aratro. Quindi dove si trova lei non ci sono dei biodigestori quanto ho capito.
Dammi del Tu. in zona da me (Lazio) ci dovrebbe essere qualcosa, io però ho il vanguard e produco AV che smaltisco tramite spargimento al suolo ... mi costa 2€ al quintale .
quindi se ho capito bene Pieralisi è risultato vantaggioso anche dal punto di vista finanziario rispetto a Barracane ?
Ultima modifica di marcomdd il mer mar 13, 2013 7:0 1 am, modificato 1 volta in totale.
freccia
Messaggi: 907
Iscritto il: ven gen 25, 2013 7:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda freccia » mar mar 12, 2013 5:0 1 pm

Beh! Marco a quanto pare bisogna guardare il rovescio della medaglia.
Minguccio29
Messaggi: 5
Iscritto il: mar mar 05, 2013 1:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda Minguccio29 » mar mar 12, 2013 5:0 1 pm

marcomdd ha scritto:
Minguccio29 ha scritto: No non sono cliente Pieralisi utilizzo Barracane da quasi 20 anni. I terreni per spanderle li avrei solo che ho saputo che si forma uno strato doppio sul suolo e quindi bisogna passare dopo con un aratro. Quindi dove si trova lei non ci sono dei biodigestori quanto ho capito.
Dammi del Tu. in zona da ne (Lazio) ci dovrebbe essere qualcosa, io però ho il vanguard e produco AV che smaltisco tramite spargimento al suolo ... mi costa 2€ al quintale .
quindi se ho capito bene Pieralisi è risultato vantaggioso anche dal punto di vista finanziario rispetto a Barracane ?
Pieralisi diciamo costa un pò di più rispetto a barracane, comunque se si risove con niente il problema del patè senza pensarci troppo sceglierei il Leopard così elimino del tutto le AV.
Giannin
Messaggi: 84
Iscritto il: dom feb 03, 2013 10:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda Giannin » mar mar 12, 2013 11:0 1 pm

Minguccio29 ha scritto:
marcomdd ha scritto:
Minguccio29 ha scritto: No non sono cliente Pieralisi utilizzo Barracane da quasi 20 anni. I terreni per spanderle li avrei solo che ho saputo che si forma uno strato doppio sul suolo e quindi bisogna passare dopo con un aratro. Quindi dove si trova lei non ci sono dei biodigestori quanto ho capito.
Dammi del Tu. in zona da ne (Lazio) ci dovrebbe essere qualcosa, io però ho il vanguard e produco AV che smaltisco tramite spargimento al suolo ... mi costa 2€ al quintale .
quindi se ho capito bene Pieralisi è risultato vantaggioso anche dal punto di vista finanziario rispetto a Barracane ?
Pieralisi diciamo costa un pò di più rispetto a barracane, comunque se si risove con niente il problema del patè senza pensarci troppo sceglierei il Leopard così elimino del tutto le AV.
Se hai avuto per 20 anni Barracane, perchè non guardi a ciò che hai in casa? Quindi al Megala? Sei proprio sicuro che non puoi lavorare senza acqua? Pieralisi costa solo 'un pò di più rispetto a Barracane' o ti costa un bel pò di più? Ma...al di là del poco o molto di più, penso anche il megala può fare, se proprio ci tieni, il patè, ma se proprio non riesci a venderlo a qualche biodigestore, lavori a tre fasi, o a due fasi, o a due fasi e mezzo!!

Gion73, non te ne stare lì fermo a guardare, vienimi in aiuto :D :D !! Dì la tua al conterraneo minguccio, ha la barracane in casa, la fabbrica nella sua provincia... e si vuole andare a prendere il Leopard? Boh!!
Non capisco il cambio di rotta.

Saluti
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda gion73 » mer mar 13, 2013 9:0 1 am

Il tuo tono mi sembra esageratamente scherzoso e a parte il fatto che sei l'unico a non esserti mai presentato io non sono qui per fare pubblicità.
Giannin ha scritto: Se hai avuto per 20 anni Barracane, perchè non guardi a ciò che hai in casa? Quindi al Megala? Sei proprio sicuro che non puoi lavorare senza acqua? Pieralisi costa solo 'un pò di più rispetto a Barracane' o ti costa un bel pò di più? Ma...al di là del poco o molto di più, penso anche il megala può fare, se proprio ci tieni, il patè, ma se proprio non riesci a venderlo a qualche biodigestore, lavori a tre fasi, o a due fasi, o a due fasi e mezzo!!

Gion73, non te ne stare lì fermo a guardare, vienimi in aiuto :D :D !! Dì la tua al conterraneo minguccio, ha la barracane in casa, la fabbrica nella sua provincia... e si vuole andare a prendere il Leopard? Boh!!
Non capisco il cambio di rotta.

Saluti
Minguccio29
Messaggi: 5
Iscritto il: mar mar 05, 2013 1:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda Minguccio29 » mer mar 13, 2013 10:0 1 am

gion73 ha scritto:Il tuo tono mi sembra esageratamente scherzoso e a parte il fatto che sei l'unico a non esserti mai presentato io non sono qui per fare pubblicità.
Giannin ha scritto: Se hai avuto per 20 anni Barracane, perchè non guardi a ciò che hai in casa? Quindi al Megala? Sei proprio sicuro che non puoi lavorare senza acqua? Pieralisi costa solo 'un pò di più rispetto a Barracane' o ti costa un bel pò di più? Ma...al di là del poco o molto di più, penso anche il megala può fare, se proprio ci tieni, il patè, ma se proprio non riesci a venderlo a qualche biodigestore, lavori a tre fasi, o a due fasi, o a due fasi e mezzo!!

Gion73, non te ne stare lì fermo a guardare, vienimi in aiuto :D :D !! Dì la tua al conterraneo minguccio, ha la barracane in casa, la fabbrica nella sua provincia... e si vuole andare a prendere il Leopard? Boh!!
Non capisco il cambio di rotta.

Saluti
Ma la sansa delle due fasi non ha una umidità troppo alta per il sansificio?
silvio78
Messaggi: 74
Iscritto il: mar dic 20, 2011 3:0 1 pm

Re: Pieralisi DMF e Patè

Messaggioda silvio78 » mer mar 13, 2013 11:0 1 am

Minguccio29 ha scritto: Ma la sansa delle due fasi non ha una umidità troppo alta per il sansificio?
Di solito la sansa del due fasi è molto umida ma non quella del leopard che è simile a quella del tre fasi e quindi accettata dai sansifici però dall'altra parte hai acqua e polpa da smaltire.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti