News dal Sian

Discussione su tematiche amministrative, regolamenti, rifermanti legislativi, consigli sulla corretta amministrazione di un frantoio oleario ecc.

Moderatori: Paoloadm, ruby, torejeo

ruby
Messaggi: 82
Iscritto il: gio gen 25, 2007 4:0 1 pm

News dal Sian

Messaggioda ruby » sab ott 10, 2015 3:0 1 pm

Qui sotto alcuni passaggi importanti adottati per la campagna olearia in atto.....

Alla tenuta del Registro telematico Sian, sono tenuti anche i commercianti di olio sfuso privi di stabilimento/deposito.
E' stato eliminato l’obbligo di trasmissione mensile in SIAN dei dati di molitura.
Le registrazioni di tutte le operazioni, devono avvenire esclusivamente in modalità telematica entro e
non oltre il sesto giorno successivo a quello dell’operazione, giorni festivi compresi.
Per la Sansa va obbligatoriamente inserita la % di sansa prodotta dall'oleificio.
Per la vendita del nocciolino è necessario inserire le analisi del prodotto e scaricare in Sian con il codice
“G6‐Perdite o cali di sansa” per scaricare dalla sansa il quantitativo di nocciolino prodotto, indicando:
‐ scarico di sansa (in kg) ‐ note: “Scarico di nocciolino”
frantoiopreiti
Messaggi: 152
Iscritto il: lun dic 10, 2007 6:0 1 pm

Re: News dal Sian

Messaggioda frantoiopreiti » mar ott 13, 2015 12:0 1 pm

ruby ha scritto:Qui sotto alcuni passaggi importanti adottati per la campagna olearia in atto.....

Alla tenuta del Registro telematico Sian, sono tenuti anche i commercianti di olio sfuso privi di stabilimento/deposito.
E' stato eliminato l’obbligo di trasmissione mensile in SIAN dei dati di molitura.
Le registrazioni di tutte le operazioni, devono avvenire esclusivamente in modalità telematica entro e
non oltre il sesto giorno successivo a quello dell’operazione, giorni festivi compresi.
Per la Sansa va obbligatoriamente inserita la % di sansa prodotta dall'oleificio.
Per la vendita del nocciolino è necessario inserire le analisi del prodotto e scaricare in Sian con il codice
“G6‐Perdite o cali di sansa” per scaricare dalla sansa il quantitativo di nocciolino prodotto, indicando:
‐ scarico di sansa (in kg) ‐ note: “Scarico di nocciolino”
Non credo che tutti gli olivicoltori piccoli detengono il registro, il problema per i frantoiani adesso è più complicato....
domaer
Messaggi: 168
Iscritto il: mer gen 10, 2007 10:0 1 am

Re: News dal Sian

Messaggioda domaer » gio nov 19, 2015 5:0 1 pm

Dal 1° luglio 2015 è stato esteso l’obbligo del registro telematico SIAN anche a raffinerie, sansifici, commercianti di olive e di sansa di olive, contoterzisti, commercianti di olio sfuso sprovvisti di stabilimento o deposito e (nel caso detengano oli destinati alla vendita) olivicoltori. Operatori della filiera olivicola che si aggiungono a quelli già obbligati – ai sensi del ʹvecchioʹ sistema inaugurato il 1° luglio 2011 – alla detenzione ed all’aggiornamento del registro di carico e scarico SIAN (frantoi, commercianti di olio sfuso e confezionatori).
Gli obblighi di tracciabilità telematica si estendono (oltre agli oli vergini ed extravergini di oliva) anche ad altre categorie merceologiche tra le quali gli oli di sansa di olive, gli oli lampanti di oliva, gli oli di oliva raffinati.
Importanti novità per gli operatori assoggettati ai sistemi di certificazione DOP e IGP: anche in questi casi sarà infatti necessario tracciare lavorazioni e movimentazioni sul registro telematico SIAN, tra l’altro consultabile dagli Enti terzi incaricati di verificare la conformità degli oli extravergine di oliva ad Indicazione Geografica rispetto ai disciplinari di produzione.
Una evoluzione del sistema accompagnata da sostanziali novità che impattano sulle modalità di gestione amministrativa dell’impresa, di auto-controllo e di tracciabilità delle produzioni olearie, comprese quelle certificate DOP e IGP.

In parole povere più carte per tutti :|
miky
Messaggi: 54
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am

Re: News dal Sian

Messaggioda miky » ven nov 20, 2015 10:0 1 pm

L’operatore che possiede esclusivamente olio destinato all’autoconsumo, indipendentemente dalla quantità stoccata, è esentato dalla tenuta del registro telematico.

Si precisa che, a prescindere se obbligati o meno alla tenuta del registro in questione, gli «olivicoltori» devono adempiere alle disposizioni di cui all’art. 7, comma 3, del DM 10 novembre 2009, come modificato dall’art. 8, comma 1, del DM 23 dicembre 2013, in ordine alla tenuta del «fascicolo aziendale».

Non sono tenuti all’obbligo di costituire e/o aggiornare il fascicolo aziendale gli olivicoltori che possiedono oliveti che producono olio destinato esclusivamente all’autoconsumo e la cui produzione non supera 200 kg di olio per campagna di commercializzazione (dal 1° luglio al 30 giugno dell’anno successivo).

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti