Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Discussione su tematiche amministrative, regolamenti, rifermanti legislativi, consigli sulla corretta amministrazione di un frantoio oleario ecc.

Moderatori: Paoloadm, torejeo, ruby

kevin
Messaggi: 240
Iscritto il: mer gen 21, 2009 8:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda kevin » lun ott 18, 2010 10:0 1 pm

grazio per la risposta.
cesare1970 ha scritto:Per i frantoi aziendali il registro è obbligatorio solo per le lavorazioni sia delle olive di proprietà e si aper le lavorazioni conto terzi. Per quanto riguarda la vendita dell'olio, in base all'art. 7 sono esentate.(l'importante è che l'azienda non acquisti, con fattura naturalmente, olio o olive italiane, poichè in quel caso sono obbligate a tenere il registro di carico e scarico).
l'art. 7 che citi a quale deirettiva si riferisce?
quindi dato che il mio frantoi è aziendale (cioè lavoriamo principalmente le olive della nostra azienda agricola) dovremmo solo compilare la prima sezione cioè fino alla colonna olio in attesa di classificazione?
mentre per la sezione olio extra vergine e vergine saremmo esentati? il registro di carico e scarico possiamo modificarlo tenendo solo quello che ci serve?

inoltre se un frantoio anche se non è azindale e non acquista olive o olio è sempre esentato dalla tenuta nel registro della sezione olio extra-vergine e vergine?
far
Messaggi: 167
Iscritto il: mer set 03, 2008 1:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda far » mar ott 19, 2010 8:0 1 pm

se un cliente viene a molere le sue olive provvedo alla registrazione dell'operazione con questo codice: AO1 (olive in conto lavorazione), alla fine del processo produttivo devo registrare un'altra operazione? cioè un nuovo numero progressivo, il codice: AO2 (scarico di olive e produzione olio)? ma l'olio ottenuto dal cliente deve anche essere registrato nel registro?
cesare1970
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ago 24, 2010 12:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda cesare1970 » mer ott 20, 2010 10:0 1 pm

Decreto n. 8077 del 10 novembre 2009
Disposizioni nazionali relative alle norme di commercializzazione dell’olio di oliva di cui al Regolamento (CE) n. 182 della Commissione del 6 marzo 2009 che modifica il Regolamento
(CE) n. 1019/2002.
Art. 7
di condizionamento e i commercianti di olio sfuso sono obbligati alla tenuta di un registro per ogni stabilimento e deposito, nel quale sono annotati le produzioni, i movimenti e le lavorazioni dell’olio extra vergine di oliva e dell’olio di oliva vergine. Nel caso di lavorazione per conto terzi, i registri sono tenuti da chi procede materialmente alla lavorazione.
2. Gli obblighi di cui al comma 1 per gli oli assoggettati al sistema di controllo delle DOP/IGP si intendono assolti dagli adempimenti previsti dal Reg. (CE) n° 510/2006 e dalle relative disposizioni nazionali applicative.
3. Per gli olivicoltori che commercializzano olio allo stato sfuso e/o confezionato, purché ottenuto esclusivamente dalle olive provenienti da oliveti della propria azienda, molite presso il proprio
frantoio o di terzi, l’obbligo di cui al comma 1 si intende assolto dall’insieme delle informazioni disponibili nel sistema informativo geografico GIS, nel SIAN, nonché di quelle desumibili dalla relativa documentazione commerciale ed amministrativa, fermo restando quanto disposto dall’art. 2 del DM 4 luglio 2007 in materia di comunicazione dei dati di produzione.
4. I registri di cui al comma 1 dovranno essere tenuti con modalità telematiche nell’ambito dei servizi del SIAN, secondo le disposizioni che saranno stabilite dall’ICQRF d’intesa con AGEA.
5. In attesa dell’attivazione dei servizi telematici di cui al comma 4, i registri sono tenuti secondo le modalità indicate nell’allegato 1 del presente decreto. In tal caso, i registri sono soggetti alla vidimazione da parte dell’Ufficio dell’ICQRF o dell’ Ufficio regionale competente, ove è ubicato lo stabilimento o deposito.
Da un chiarimento con il responsabile dell'ICQRF di Ancona mi ha confermato che i frantoi aziendali che moliscono solo le olive prodotte dall'azienda sono esentati, ai sensi dell'art. 7 del DM 8077 alla tenuta dei registri.
Se soltanto molisci una sola partita di olive non prodotte dall'azienda agricola sei obbligato a tenere il registro sia per le lavorazioni delle olive, sia proprie che dei terzi, sia per le vendite dell'olio.
Per i frantoi che effettuano soltanto la lavorazione delle olive e non vende olio, sono obbligati a tenere il registro solo per la parte riguardante la lavorazione delle olive e all'invio ogni 10 del mese successivo dei totali delle olive lavorate, dell'olio ottenuto e della sansa prodotta.
Se un cliente viene a molere le sue olive carichi le olive con il codice AO1 e a fine lavorazione scarichi le olive con il codice AO2.
Per l'olio ottenuto se non hai vidimato il nuovo registro puoi inserire una nuova colonna con la dicitura olio restituito al cliente.
L'olio non va inserito assolutamente silla colonna degli olio la quale è riservata solo per l'olio commercializzato del frantoio.
Se il registro lo hai gia vidimato puoi utilizzare una colonna che non utilizzi oppure inserisci l'olio restituito nella colonna delle note.
kevin
Messaggi: 240
Iscritto il: mer gen 21, 2009 8:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda kevin » gio ott 21, 2010 7:0 1 pm

per quale motivo inserire una nuova colonna? quando un cliente porta le olive al frantoio provvederò a registrarlo nel registro con il codice AO1 (carico di olive in conto di lavorazione) e a processo finito provvederò a registrarlo con il codice AO2 (SCARICO DI OLIVE E PRODUZIONE OLIO CONTO LAVORAZIONE) che dovrebbe corrispondere all'olio che il cliente ritira. quindi quest'ulteriore colonna "OLIO RITIRATO DAL CLIENTE" potrebbe essere evitata.
mi sto sbagliando? come interpretarlo?
inoltre sarebbe possibile registrare nelle stesso rigo la seguente operazione: molitura olive conto terzi del sign. tizio, codice operazione (AO1/AO2) e nella colonna olive, CARICO SCARICO, rispettivamente la quantità di olive molite e la quantità di olio ritirato dal cliente.
mentre per la molitura di olive acquistate COME REGISTRARLE?
cesare1970
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ago 24, 2010 12:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda cesare1970 » sab ott 23, 2010 2:0 1 pm

L'olio restituito al cliente deve essere inserito sul registro quindi la colonna in più serve per indicare l'olio restituito al cliente.
E' possibile registrare per lo stesso cliente e nello stesso rigo il carico e lo scarico delle olive e l'olio riconsegnato al cliente con i codici AO1/AO2.
Nelle colonne di carico e scarico delle olive ci vanno inserite solo il quantitativo di olive e non l'olio ottenuto.
Per la molitura di olive acquistate i codici da utilizzare sono i seguenti AA = carico di olive acquistate e B = scarico olive e produzione olio.
Naturalmete nelle colonne di carico e scarico delle olive vanno inserite i quantitativi, mentre l'olio ottenuto va inserito nella colonna di carico di olio sfuso di proprietà del frantoio e va indicato anche la cisterna dove viene stoccato l'olio ottenuto.
kevin
Messaggi: 240
Iscritto il: mer gen 21, 2009 8:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda kevin » sab ott 23, 2010 5:0 1 pm

non capisco per quale motivo registrare due volte la quantità delle olive... se carico olive, lo scarico dovrebbe essere di olio...

la vendita dell'olio di proprietà del frantoio sia che derivi da olive acquistate che da olive di proprietà dell'azienda, la vendita deve essere registrato nella colonna scarico olio extra-vergine oppure vergine con il codice G.
far
Messaggi: 167
Iscritto il: mer set 03, 2008 1:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda far » dom ott 24, 2010 1:0 1 pm

la vendita all'ingrosso di olio lampante non deve essere registrata nel regisro?

forse la colonna, OLIO IN ATTESA DI LAVORAZIONE, deve essere utilizzata per i clienti che ritirano l'olio (CARICO) e quindi evitare la colonna OLIO RITIRATO DAL CLIENTE, ed anche per il frantoio se non ha ancora fatto le analisi dell'olio... Aspetto conferme da altri utenti...

il docuemnto giustificativo si riferisce alla ricevuta fiscale che rilascio al cliente a fine molitura ? inoltre sulla stessa ricevuta fiscale indico l'olio che il cliente ritira..
cesare1970
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ago 24, 2010 12:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda cesare1970 » dom ott 24, 2010 5:0 1 pm

L'olio lampante non va registrato nel registro ma solo l'olio extravergine di oliva e l'olio vergine di oliva.
Per chi ha gia vidimato il registro può utilizzare, se non lo utilizza, la colonna "OLIO IN ATTESA DI CLASSIFICAZIONE" per inserire l'olio ritirato dai clienti altrimenti per chi deve ancora vidimarlo può inserire una nuova colonna per indicare l'olio restituito al cliente.
Altrimenti la colonna deve essere utilizzata dal frantoiano che deve effettuare le analisi dell'olio prodotto.
Per documento giustificativo si intende il DDT di consegna, da parte del cliente, delle olive in frantoio
La ricevuta fiscale rilasciata dal frantoio è obbligatoria e deve riportare, oltre alle olive lavorate anche il quantitativo di olio prodotto e ritirato dal cliente.
La colonna riguarda soltanto le olive caricate e scaricate nel momento in cui il frantoio le lavora.
L'olio ritirato dal cliente si deve inserire nel registro, quindi adatti una colonna che non utilizzi oppure inserisci una nuova colonna.
Le vendite dell'olio del frantoio sia che derivi da olive acquistate che da olive di proprietà dell'azienda e sia da acquisto di olio sfuso la vendita deve essere registrata nella colonna scarico olio extravergine ITALIANO, oppure vergine ITALIANO con il codice "G" per le vendite con fattura oppure con il codice "F" per la vendita di olio al consumatore finale.
far
Messaggi: 167
Iscritto il: mer set 03, 2008 1:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda far » dom ott 24, 2010 8:0 1 pm

se un cliente lascia l'olio nei bidoni al frantoio e lo ritira dopo due giorni, in quale colonna registrare la giacenza dell'olio del cliente?
quindi penso che la colonna OLIO IN ATTESA DI CLASSFICAZIONE, serve proprio a indicare i movimenti dell'olio sia dei clienti che del frantoio se non è stato classificato.
Se il cliende venderà l'olio sarà lui ad emettere la fattura e quindi a fare le analisi all'olio per poi venderlo secondo le caratteristiche (vergine/extravergine/lampante) che possiede.
alla vendita dell'olio come documento giustificativo viene registrata la fattura o il ddt?
quindi pe le lavorazioni conto terzi come documento giustificativo dovrebbe essere la ricevuta fiscale...
valesi
Messaggi: 2
Iscritto il: dom ott 24, 2010 8:0 1 pm

Re: Gestione Registro di carico e scarico degli Oli 2010

Messaggioda valesi » dom ott 24, 2010 8:0 1 pm

Buonasera a tutti...avrei una domanda da porre e spero che qualcuno possa aiutarmi a chiarirmi le idee.
Per un frantoio che effettua molitura di olive conto/terzi e lavora olive di proprietà del titolare vendendo poi l'olio sfuso a privati è necessario il registro di carico e scarico degli oli?
Ma è legale effettuare la vendita di olio sfuso a privati?
Grazie.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti