Bruciare sansa vergine

Discussione su tematiche amministrative, regolamenti, rifermanti legislativi, consigli sulla corretta amministrazione di un frantoio oleario ecc.

Moderatori: Paoloadm, ruby, torejeo

Moreno
Messaggi: 4
Iscritto il: mar mag 22, 2012 4:0 1 pm

Bruciare sansa vergine

Messaggioda Moreno » mar mag 22, 2012 5:0 1 pm

Salve a tutti, mi sono appena iscritto e volevo sapere se legalmente potrei bruciare nella mia caldaia per uso privato la sansa presa direttamente dai frantoi. Grazie a tutti in anticipo e buon pomeriggio.
domaer
Messaggi: 168
Iscritto il: mer gen 10, 2007 10:0 1 am

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda domaer » mar mag 22, 2012 10:0 1 pm

Ciao! ben venuto in questo forum.
La sansa vergine può essere utilizzata come combustibile, la quale essendo derivata dalla lavorazione meccanica delle olive rientra nella categoria della biomassa come prevede il Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale" allegato X sezione 4.
Il problema è che se utilizzi la sansa vergine cosi come tale, qindi senza alcuna separazione a monte (tipo olio residuo e buccia), avrai un sacco di fumo che potrebbe dare fastidio ai tuoi vicini. Il mio consiglio è quello di utilizzare il nocciolino di oliva estratto da sansa vergine. Puoi consultare queste pagine per approfondimenti.
http://www.frantoionline.it/news-franto ... llets.html
http://www.frantoionline.it/20101101368 ... liere.html
Moreno
Messaggi: 4
Iscritto il: mar mag 22, 2012 4:0 1 pm

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda Moreno » mer mag 23, 2012 8:0 1 am

Io abito in campagna e non posso dare fastidio ai vicini, faccio asciugare bene la sansa in un apposito locale coperto ma areato e fino ad ora non ho avuto problemi di fumo o puzze varie; il problema che mi pongo è legale, dato che alcuni oleifici sono restii a vendere sansa vergine, ma soprattutto etico( bruciare la sansa vergine asciutta inquina + di una caldaia a gas o gasolio?).
gion73
Messaggi: 1541
Iscritto il: gio dic 30, 2010 4:0 1 pm

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda gion73 » gio mag 24, 2012 7:0 1 pm

bruciare sansa vergine non è un reato, il problema è che se intendi risparmiare qualche euro utilizzando questo sottoprodotto devi considerare che la caldaia non farà una buona fine.
le incrostazioni di catrame che si creano all'interno di essa, oltre alle polveri che intasano la canna o le parti interne sono talmente elevate che la caldaia perde ogni potere di scambio, così finiresti per non riscaldarti, consumare molto di più e rovinare la caldaia.
questo succede anche se hai fatto asciugare alla perfezione la sansa.
non hai comunque considerato il lavoro che devi comunque fare per farla asciugare?
Moreno ha scritto:Io abito in campagna e non posso dare fastidio ai vicini, faccio asciugare bene la sansa in un apposito locale coperto ma areato e fino ad ora non ho avuto problemi di fumo o puzze varie; il problema che mi pongo è legale, dato che alcuni oleifici sono restii a vendere sansa vergine, ma soprattutto etico( bruciare la sansa vergine asciutta inquina + di una caldaia a gas o gasolio?).
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda marcomdd » gio mag 24, 2012 8:0 1 pm

moreno che impianto hai ? la sansa del tradizionale brucia senza bisogno di essere asciugata. chiaramente sono d'accordo con GION quando dice che la vita della caldaia si accorcia.
spago
Messaggi: 133
Iscritto il: dom mar 09, 2014 5:0 1 pm

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda spago » gio mag 24, 2012 9:0 1 pm

assolutamente non è mia intenzione polemizzare con gion73 che è un utente competente e che stimo.
semplicemente chiedo per approfondire: il tuo intervento è basato su esperienze personali ? o è stato fatto quaclhe studio/prova da ditte che costruiscono caldaie oppure qualche istituto ?
il problema del bruciare la sansa vergine è stato posto più volte da utenti diversi, significa che c'è interesse perche si potrebbe generare un piccolo business collaterale che potrebbe anche infastidire i sansifici.
si potrebbe provare a ribaltare il problema: dato per certo che la sansa vergine puzza, fa fumo e rovina le caldaie come sono attualmente progettate costruite e tarate e cioè per la sansa che esce dai sansifici, allora dialoghiamo con i costruttori di caldaie e diciamo: serve ai frantoioani una caldaia che bruci con efficienza la sansa vergine!
riky
Messaggi: 45
Iscritto il: lun apr 11, 2011 9:0 1 pm

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda riky » gio mag 24, 2012 10:0 1 pm

agriflorio ha scritto:assolutamente non è mia intenzione polemizzare con gion73 che è un utente competente e che stimo.
semplicemente chiedo per approfondire: il tuo intervento è basato su esperienze personali ? o è stato fatto quaclhe studio/prova da ditte che costruiscono caldaie oppure qualche istituto ?
il problema del bruciare la sansa vergine è stato posto più volte da utenti diversi, significa che c'è interesse perche si potrebbe generare un piccolo business collaterale che potrebbe anche infastidire i sansifici.
si potrebbe provare a ribaltare il problema: dato per certo che la sansa vergine puzza, fa fumo e rovina le caldaie come sono attualmente progettate costruite e tarate e cioè per la sansa che esce dai sansifici, allora dialoghiamo con i costruttori di caldaie e diciamo: serve ai frantoioani una caldaia che bruci con efficienza la sansa vergine!
Sono maledettamente daccordo con te!
Natale C.
Messaggi: 24
Iscritto il: dom apr 20, 2008 7:0 1 pm
Località: Castellammare del golfo (TP)

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda Natale C. » ven mag 25, 2012 8:0 1 am

Salve a tutti,
sono un Ingegnere meccanico e anche frantoiano,
avendo un pò di esperienza in merito, vorrei sottolineare che la sansa vergine non ha catrame, quella esausta invece si in quanto contiene n-esano ovvero benzene sostanza chimica pericolsa cosi come definita nell'allegato 38 del D.Lgs. 81/2008, definita dal numero EINECS 203-777-6
Nella mia caldaia brucio sansa vergine essiccata da circa 8 anni e non ho nessun problema, salvo ovviamente una pulizia della stessa.
Inoltre la mia azienda oltre che frantoio da oltre 20 anni,da circa 10 anni produce sansa vergine, ma essiccata e depolverata, ovvero con un tenore di umidità del 10% massimo;
si ottiene così un prodotto simile al nocciolino, anzi con resa maggiore, a detta dei miei clienti, in quanto la polpa essiccata con residuo di olio,che ricordo è al massimo del 3-4% per la sansa a 3 fasi, ha un potere calorifero elevato, ed in merito sto conducendo delle analisi per la determinazione dello stesso rispetto al nocciolino tradizionale.
I miei clienti usano la sansa anche nel centro abitato e nessuno dei vicini si è mai lamentato, anzi a dire il vero la sansa vergine essiccata no fa per niente puzza se essiccata ripeto;
ovviamente la vendita e produzione di sansa vergine essiccata nuoce ad una lobby di produttori che sono i sansifici che da oltre 50 anni hanno il monopolio sul mercato nazionale e adesso vedono mancare prima il nocciolino e adesso anche la sansa vergine;
ho installato un impianto per lavorare la sansa vergine:
a detta dei sansifici dicono che non si può bruciare la sansa vergine perchè c'è l'olio;
questa è proprio bella!
nel mio impianto la sansa non subisce nessuno trattamento chimico, bensi soltanto un trattamento termico e meccanico, ovvero la sansa viene soltanto essiccata
I più informati sapranno che nella legge del 2002 sulla classificazione delle biomasse la sansa esausta non era annoverata ed era considerata rifiuto, soltanto con legge del 2004 questa è rientrata tra le biomasse combustibili con le limitazioni riporta nella stessa legge;
Provate a bruciare la sansa vergine nelle vostre caldaie, ma essiccata però ripeto, questo non mi stancherò mai di ripeterlo;
se non credete a quello perchè ovviamente sono un produttore di sansa vergine essiccata posso sempre fornirvi le testimonianza dei miei clienti

Ing. Natale Cracchiolo
marcomdd
Messaggi: 1975
Iscritto il: gio gen 01, 1970 2:0 1 am
Località: (RM)

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda marcomdd » ven mag 25, 2012 8:0 1 am

Come la essicchi, con quale macchinario ?
grazie
marco
Moreno
Messaggi: 4
Iscritto il: mar mag 22, 2012 4:0 1 pm

Re: Bruciare sansa vergine

Messaggioda Moreno » ven mag 25, 2012 9:0 1 am

la lascio asciugare in un capanno areato per un anno e ogni tanto con il bobcat la rigiro. Devo comunque dire che alcuni tipi di sansa bruciano benissimo anche senza essiccazione, non generano fumo e non puzzano. Non sono un'esperto ma credo dipenda dal tipo di frantoio. Perchè però secono voi i frantoi che io ho contattato sono restii a venderla, sembra quasi vendano plutonio!!!!
Grazie a tutti per le tempestive e dettagliate risposte.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite