L’Importanza dei Microelementi per l’Olivo

L’olivo è una pianta arborea largamente presente sul territorio italiano e da sempre considerata una specie molto resistente. Tuttavia può manifestare fitopatie indotte da:

  • fattori biotici, come entità batteriche e fungine;
  • fattori abiotici, come condizioni climatiche sfavorevoli;
  • gravi squilibri nutrizionali o stress da inquinamento.

Lo sviluppo di infezioni è favorito dalla presenza sulla pianta di ferite da taglio che, nel caso dell’olivo cicatrizzano lentamente e che costituiscono una via preferenziale per l’ingresso dei patogeni.

L’autunno-inverno è il periodo dell’anno in cui è più facile la formazione di cicatrici in quanto la pianta va incontro a filloptosi, subisce eventi meteorici quali freddo e grandine ed è sottoposta a potatura invernale.

Una strategia mirata e integrata con una nutrizione efficace, può tuttavia  limitare l’insorgenza di problematiche a carico della pianta. Infatti, fertilizzanti a base di microelementi come rame, zinco e manganese che rafforzano le strutture legnose della pianta, sono strumenti utili per far fronte a stress di varia natura.

LA NUOVA ROTTA DEI FERTILIZZANTI A BASE DI MICROELEMENTI

Le intrinseche caratteristiche di persistenza e accumulo nel terreno del rame insieme alle limitazioni imposte al suo uso fitoiatrico in agricoltura biologica, inducono costantemente l’industria dei fertilizzanti a rivedere le formulazioni dei preparati rameici. È in tale dinamico contesto che aumenta l’esigenza di disporre di nuovi formulati che siano in grado di garantire la completa penetrazione di questo metallo nei tessuti vegetali con formulazioni e dosaggi applicativi che non diano effetti fitotossici derivanti dal suo assorbimento.

Per noi l'azienda Tripaldi ha testato i prodotti dell'azienda Agriges,  consigliando appunto per l’olivo Cynoyl R: un fertilizzante a base di rame 23%, manganese 0,5% e zinco 0,5%.

CYNOYL R DÀ FORZA AL TUO OLIVO

  • nutre la pianta
  • rafforza i tessuti legnosi

È caratterizzato da una nuovissima ed esclusiva formulazione super flowable che vanta dell’impiego della tecnologia Flow Tech.

A differenza dei comuni fertilizzanti a base di microelementi con rame, che hanno l’inconveniente di precipitare formando corpi di fondo, Cynoyl R grazie a Flow Tech e al lungo processo di miscelazione che si esegue negli impianti Agriges, crea stabili sospensioni.

Il prodotto Cynoyl R garantisce così:                                (Foto 2)

  • facile dispersione in acqua
  • uniformità di distribuzione sulla superfice fogliare
  • adesività e persistenza sulla pianta

Attraverso la tecnologia Flow Tech, i microelementi sono disciolti all’interno di un polimero polisaccaridico che li rende più facilmente disponibili, garantendo un apporto in rame, manganese e zinco, essenziale per il corretto svolgimento di numerosi processi biochimici ed enzimatici che avvengono all’interno della pianta.

In questo modo, Cynoyl R stimola le resistenze endogene della pianta con il risultato di una pronta reazione di autodifesa nei confronti di situazioni di stress.

Per maggiori info: visitare il sito www.agriges.com

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento