Concimazione olivo, quando e perchè concimare

Concimazione Olivo: quando e perché concimare l'olivo

La concimazione dell’olivo è una pratica che spesso viene sottovalutata in olivicoltura. Come tutte la piante da frutto è indispensabile la somministrazione di nutrienti che rappresentano una fonte di elementi necessari alla pianta di ulivo per vegetare e produrre olive.

concimazione olivo

Inerbimento Oliveto

Premesso che la pianta di olivo è in grado di sopravvivere per molti anni senza somministrazione di fertilizzanti, è utile sapere che l'olivo per esprimere il massimo delle sue potenzialità produttive e qualitative, ha bisogno di essere concimato periodicamente , mediante razionali apporti di fertilizzanti minerali e/o organici.

Prima di procedere alla concimazione di un oliveto è consigliabile eseguire l'analisi chimico-fisica del terreno (ogni 5 anni), in base ad essa, è possibile calcolare le dosi da distribuire dei diversi concimi, in particolare riguardo alla dotazione di macro elementi (NPK) del calcare totale ed attivo, del contenuto di S.O. e del suo grado di mineralizzazione ( rapporto C/N).

Gli elementi nutritivi della concimazione dell'olivo:

L'assorbimento di sostanze nutritive da parte del sistema radicale dell'ulivo si distingue, in base alle condizioni/requisiti della pianta per macroelementi e in microelementi.

La concimazione dell'olivo si basa principalmente su tre macroelementi fondamentali che, a volte, possono scarseggiare nel terreno:

  • Azoto N (stimola la crescita di germogli, rami, tronco e radici, lo
    sviluppo di frutti e, se non in eccesso, anche la fioritura e l'allegagione);
  • Fosforo P (stimola la formazione dei fiori, la maturazione delle olive, la crescita dei germogli e lo sviluppo del sistema radicale);
  • Potassio K (stimola la formazione di fiori e la sintesi dell'olio, l'accumulo di
    riserve nell'albero, la lignificazione dei tessuti e la resistenza ai cambiamenti termici, siccità e parassiti);
  • In base a diversi fattori da valutare sul campo, è possibile considerare anche l'apporto di: Calcio - Ca (aumenta la resistenza meccanica dei tessuti, la lignificazione dei germogli, la consistenza delle olive e la resistenza allo stress), Magnesio - Mg (promuove la fotosintesi e ha un'influenza positiva sulla produzione) e Zolfo - S.

Oltre ai macroelementi sono importanti, seppur in minime quantità, i cosiddetti microelementi, in particolare: Ferro - Fe (per stimolare l'attività fotosintetica), Manganese - Mn, Rame - Cu, Zinco - Zn, Molibdeno - Mo, Cloro - Cl e il Boro - B (da somministrare tramite la concimazione fogliare in pre-fioritura per aumentare l'allegagione).

Da non trascurare la concimazione organica per mantenere un livello sufficiente di humus nel terreno dell'oliveto, tramite il "letame verde": il sovescio, l'inerbimento (e falcio erbe in autunno dopo la raccolta) e trinciatura dei residui di potatura. Quando possibile, è sempre consigliabile la somministrazione di letame tradizionale (80-120 q/ha) possibilmente maturo e proveniente da allevamenti Bio.
In media, una tonnellata di letame fornisce: 4 kg di azoto, 2,5 kg di fosforo, 5 kg di potassio al suolo, da 60 a 160 kg di humus. Da 30 a 60 ton / ha di letame possono essere distribuiti ogni 2-4 anni. Bene anche il pascolo ovino sotto gli ulivi.

Ci sono tre tipi di concimazione olivo:

Nella fase di pre-impianto non è ammesso alcun apporto di concimi minerali azotati.
È consigliabile effettuare una somministrazione di ammendanti organici come il letame maturo, in ragione di 300 q/ha o in sostituzione può essere effettuato un sovescio.

1) concimazione d'impianto o di fondo (apporto di sostanza organica come fonte di
riserva per le giovani piantine di ulivo);
2) concimazione d'allevamento (prevalentemente con concime azotato prima localizzato e poi a tutto campo, e nitrato ammonico a partire da 100g/pianta);
3) concimazione di produzione (vedi in seguito).

Quando concimare l'olivo in produzione, periodi di somministrazione dei concimi:

Bisogna fare molta attenzione nella scelta dell’epoca di somministrazione degli elementi, da correlare con il ciclo biologico della pianta di olivo.

I periodi di maggiore fabbisogno dell'olivo e quindi di concimazione sono,
in autunno/inverno attraverso una somministrazione unica, oppure diverse concimazioni nei seguenti periodi: 
a) prima della ripresa vegetativa (a fine inverno-inizio primavera) con concimi azotati per favorire la il germogliamento e la fioritura.
b) durante l'allegagione ed ingrossamento dei frutti (in primavera inoltrata) con concimi azotati;
c) per permettere alla pianta la formazione di riserve nutritive, è utile distribuire concimi fosfo-potassici anche durante il riposo vegetativo (in autunno).

Tipo di concime e quantità media, in base alle analisi dei terreni/foglie di olivo:
P2O5 50-60 Kg/ha,  K2O 60-100 Kg/ha, in autunno o fine inverno;
N 50-80 kg/ha, da frazionare tra la fine dell'inverno e la primavera.

Avvertenze: per evitare fenomeni di accumulo o di perdita di elementi è consigliabile
non eccedere nelle dosi, limitare la distribuzione alla proiezione della chioma e interrare i concimi con una lavorazione superficiale.
Da evitare anche la concimazione in concomitanza della potatura dell'olivo

La concimazione nell'agricoltura di precisione, Olivicoltura 4.0

L’utilizzo della tecnologia 4.0 in campo olivicolo può fornire una serie pressoché infinita di informazioni sullo stato di salute dell'uliveto, attraverso i droni che osservano dall’alto, e stazione meteo e sensori in mezzo agli ulivi: dallo stato di salute delle chiome, alla quantità di microelementi presente nel terreno, allo stato di salute e maturazione delle olive, e molto altro ancora. Informazioni precise che possono produrre interventi altrettanto precisi, come concimazioni senza spreco di concimi (e conseguente minore rischio di inquinamento, risparmio di soldi, e tutela dell'ambiente), fertirrigazioni solo quando davvero occorre, lavorazioni del terreno calibrate sulle reali necessità di intervento (con evidenti risparmi di tempo e di soldi).


Video concimazione olivo

Video sulla concimazione dell'olivo molto interessante che si consiglia di visionare con attenzione.

Fonte: www.assoli.kr.it

Alcuni documenti interessanti che trattano l'argomento della concimazione pianta d'olivo - uliveto (CSO Consorzio Salentino Olivicoltori).

Articolo aggiornato in data 13/10/2018

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento