Zeolite Chabasite: Un’Alternativa Biologica per la cura degli Olivi

La cura degli Olivi con Zeolite Chabasite

Le zeoliti naturali sono alluminosilicati microporosi, caratterizzati da una struttura tetraedrica tridimensionale aperta. Questa struttura consente la presenza di cationi extra-impalcatura e molecole d'acqua, che presentano una mobilità elevata. Questi componenti determinano le proprietà di scambio ionico e disidratazione reversibile delle zeoliti.

Le specie più comuni di zeoliti sono:

  • Clinoptilolite
  • Philipsite
  • Chabasite

Tra queste specie, la Chabasite è considerata la più performante in agricoltura, grazie alle sue proprietà di miglioramento della qualità del suolo e della crescita delle piante. La sua diffusione in Italia è particolarmente elevata.

La Zeolite chabasite è una zeolite naturale di grande interesse sia dal punto di vista mineralogico che tecnologico. Scoperta per la prima volta nel 1772 da Ignaz von Born, un mineralista e geologo austriaco, la chabasite è stata descritta originariamente per i suoi cristalli cubici trovati in Islanda. Il nome deriva dal greco χαβασιοσ, che significa "un certo tipo di pietra", e, sebbene semplice, non rende pienamente giustizia alla sua rilevanza nelle applicazioni moderne.

La Zeolite Chabasite, contenente il 68% di zeolite, è particolarmente apprezzata in agricoltura, soprattutto per la coltivazione biologica, grazie alle sue caratteristiche uniche.
La chabasite possiede una struttura cristallina caratterizzata da ampie aperture che possono ospitare diversi cationi come calcio, potassio, sodio e magnesio. Questa capacità di ospitare e scambiare ioni con l'ambiente esterno, conosciuta come capacità di scambio cationico (CEC), è una delle sue proprietà più importanti. La chabasite può facilmente rilasciare questi ioni in soluzione acquosa e, allo stesso tempo, può acquisire altri ioni presenti nell'ambiente esterno, selezionandoli e confinandoli nei suoi po

Proprietà attribuite alla Zeolite Chabasite

  1. Disidratazione Reversibile:
    • La Chabasite può assorbire acqua e nutrienti, rilasciandoli gradualmente in base alle esigenze fenologiche delle piante. Questa capacità di gestione idrica è cruciale per il mantenimento di piante sane, specialmente in periodi di siccità o stress idrico.
  2. Ammendante del Suolo:
    • Utilizzata come ammendante, migliora la qualità del suolo con un singolo trattamento.
    • Benefici:
      • Aumenta la disponibilità di acqua e nutrienti per le piante.
      • Riduce la produzione di nitrati e gas serra, contribuendo a un'agricoltura più sostenibile e rispettosa dell'ambiente.
  3. Corroborante per Trattamenti Fogliari:
    • Applicata ai trattamenti fogliari, la Chabasite aiuta le piante a difendersi da muffe e batteri grazie alla sua capacità di disidratarli.
    • Benefici:
      • Potenzia le difese naturali delle piante.
      • Favorisce il processo vegetativo, promuovendo una crescita più rigogliosa e sana.

A cosa serve la Zeolite?

  • Sostenibilità: Riduce la necessità di fertilizzanti chimici e pesticidi, contribuendo a pratiche agricole più ecologiche.
  • Efficienza Idrica: Migliora la gestione dell'acqua, fondamentale per la coltivazione in aree con risorse idriche limitate.
  • Salute del Suolo: Mantiene e migliora la struttura del suolo, supportando una produzione agricola a lungo termine.

In sintesi, la Chabasite certificata al 68% rappresenta una risorsa preziosa per gli agricoltori che desiderano implementare pratiche sostenibili e migliorare la resa delle loro colture, garantendo al contempo la salute del suolo e delle piante.

Depositi naturali in Italia

In Italia, la chabasite è comunemente ritrovata in depositi piroclastici, spesso in associazione con la phillipsite, un'altra zeolite. In particolare, nelle regioni dell'Italia centrale come l'area intorno ai laghi di Bolsena, Vico e Bracciano nel Lazio, si trovano depositi significativi di tufo litoide a scorie nere. Questo tufo, che può essere alterato quasi interamente in chabasite, presenta spessori variabili da pochi metri fino a 80 metri.

Importanza dei giacimenti italiani

I giacimenti italiani di chabasite sono di grande importanza non solo per le applicazioni tecnologiche ma anche per il loro contributo all'economia locale. L'estrazione della chabasite in queste aree consente di sfruttare una risorsa naturale preziosa, contribuendo allo sviluppo di tecnologie sostenibili e all'innovazione in diversi settori industriali.

In sintesi, la chabasite rappresenta una zeolite di fondamentale importanza grazie alle sue uniche proprietà fisiche e chimiche, e i depositi italiani offrono una fonte preziosa di questo minerale per diverse applicazioni tecnologiche e industriali.


I benefici della zeolite chabasite in agricoltura
Sono oramai noti, anche i piu´ scettici hanno dovuto prendere atto che questo minerale è eccezionale sotto molteplici punti di vista. C’è pero chi sostiene che non e´ eticamente corretto sottrarlo alla natura; la nostra zeolite chabasite, infatti, viene estratta nelle cave, esclusivamente quelle italiane, ricordiamolo. Chi argomenta sostenendo che ci sia oramai la necessitá di utilizzare solamente materiali rinnovabili per la sostenibilitá ambientale non sa, evidentemente, che la zeolite estratta non viene sottratta al suolo, ma viene spostata e integrata nuovamente al terreno, secondo il principio di Antoine Laurent de Lavoiser, secondo cui “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto viene trasformato”

Che vantaggi comporta l’uso della zeolite?

L'uso della zeolite nel settore agricolo, in particolare negli uliveti, presenta diversi vantaggi:

  1. Migliora la qualità del prodotto finale: Utilizzata regolarmente durante il ciclo vegetativo, la zeolite riduce significativamente i danni causati dall'infestazione della mosca dell'olivo, permettendo di ottenere un olio di qualità superiore;
  2. Riduce l'acidità: Gli oli prodotti con olive trattate con zeolite possono essere classificati come extravergine a bassa acidità, grazie alla minore ossidazione che si verifica durante la produzione;
  3. Aumenta i contenuti di antiossidanti: Le olive trattate con zeolite hanno mostrato contenuti più elevati di sostanze antiossidanti come luteina e betacarotene, migliorando la qualità del prodotto
  4. Influenza positiva sul profilo sensoriale: Gli oli prodotti con olive trattate con zeolite presentano un aroma più intenso e fruttato, con sentori di mandorla e frutti di bosco e carciofo, migliorando la qualità organolettici;
  5. Protezione dalle infestazioni: La zeolite aiuta a proteggere le olive dagli insetti nocivi, come la mosca dell'olivo, riducendo i danni e migliorando la qualità del prodotto finali;
  6. Migliora la crescita delle piante: La zeolite può essere utilizzata come ammendante del suolo, migliorando lo sviluppo radicale delle talee e la crescita delle piante in generale;
  7. Fornisce sostanze nutritive: La zeolite micronizzata, in particolare, può fornire alle piante tutte le sostanze nutritive presenti nel terreno, di cui hanno bisogno, grazie alla sua capacità di rilasciare nutrienti in modo graduale;
  8. Ottimo contro la mosca dell'Olivo: riduce drasticamente i danni derivati dall’infestazione della mosca dell’olivo, permettendo così di ottenere un prodotto finale di qualità superiore;
  9. Per il controllo della cercosporiosi dell’olivo.

Non inquinante

Le zeoliti naturali non contengono sostanze tossiche e per tale motivo non sono dannose. Sono considerate Bio. 

Contatti

Nome:*
E-mail:*
Telefono:
Messaggio:*
Codice sicurezza:
INFORMATIVA
Con l'invio del presente modulo si dichiara di aver letto e compreso le note informative, inoltre ai sensi dell’art. 13 del dl 196/2003, si autorizza la memorizzazione e il trattamento dei dati personali forniti.

Recapiti

Via Regina Elena n.18
89013 Gioia Tauro (RC)
Tel +39 3920237943 (Antonio)
Tel +39 3343561262 (Vincenzo)

(per le richieste di informazioni si consiglia di citare FrantoiOnline.it)
E-mail:
info@zeolite-italia.com


Per maggior informazioni visitate il sito zeolite-italia

zeolite

I commenti sono chiusi